mercoledì 20 giugno 2018

www Wednesday #136





Buon Mercoledì lettori!!
Che bello, che bello e che bello!! Giugno si sta dimostrando un mese positivo per quanto riguarda le letture visto che siamo tornate entrambe a leggere, vediamo quindi com'è la nostra situazione "libresca"...


                                                         
           

    (What did you recently finish reading?)


       
     
                                 
Ho letto La ragazza italiana di Lucinda Riley, una lettura che rispecchia in pieno lo stile dell'autrice, molto scorrevole, in cui il tema principale è l'amore.
Con Kobane Calling, Zerocalcare si è decisamente superato! La personalità del protagonista unita ad una realtà sconcertante crea un mix di divertimento, intrattenimento ma anche di informazione.

martedì 19 giugno 2018

Follia di Patrick McGrath | Recensione



Follia
di Patrick McGrath

Titolo originale: Asylum
Anno di pubblicazione: 1996
Traduzione di: Matteo Codignola
Edizione: Adelphi, 2015
Pagine: 296

Una grande storia di amore e morte e della perversione dell'occhio clinico che la osserva. Dall'interno di un tetro manicomio criminale vittoriano uno psichiatra comincia a esporre il caso clinico più perturbante della sua carriera: la passione tra Stella Raphael, moglie di un altro psichiatra, e Edgar Stark, artista detenuto per uxoricidio. Alla fine del libro ci si troverà a decidere se la "follia" che percorre il libro è solo nell'amour fou vissuto dai protagonisti o anche nell'occhio clinico che ce lo racconta.




 Recensione
"Le storie d'amore catastrofiche contraddistinte da ossessione sessuale sono un mio interesse professionale ormai da molti anni.
"La storia di Stella Raphael è una delle più tristi che io conosca. Stella era una donna profondamente frustrata, che subì le prevedibili conseguenze di una lunga negazione e crollò di fronte a una tentazione improvvisa e soverchiante".

È la stessa voce narrante a descrivere perfettamente la protagonista che viene raccontata in questo romanzo. Peter Cleaver è uno psichiatra, amico e collega di Max Raphael, marito di Stella e padre di Charlie, dieci anni. Sul finire degli anni '60, Max diventa vicedirettore di una clinica di massima sicurezza la cui austera esteriorità vittoriana riflette le cupe sensazioni dell'interno, così la famiglia Raphael si trasferisce da Londra in un piccolo centro, suscitando malcontento da parte di sua madre che, ovviamente, vorrebbe il meglio per il suo adorato figlio. Questo sarà uno degli elementi decisivi per i fatti che verranno poi narrati, questa, così come le altre scelte del marito, influenzano infatti la personalità di Stella che, inevitabilmente, ne risente.

venerdì 15 giugno 2018

5 canzoni preferite tratte da film Disney | 5 cose che



Buongiorno lettori eee buon Venerdì!!
Sembra impossibile ma, anche questa settimana sta per giungere al termine e con il weekend arriva anche la nostra cara rubrica 5 cose che!
Argomento di oggi interesssantissimo! Oltre alle sigle dei cartoni animati e agli anime, un'altra mia grande passione sono...i film di animazione! Ebbene sì, come è facilmente intuibile, sono anche io cresciuta a pane e CASSETTE Disney...in casa Twins niente DVD ma VHS :D In effetti dovrei rimediare...
Se scegliere le 5 sigle preferite si è rivelato quasi impossibile, per le scelte di oggi non è che si sia rivelata proprio una passeggiata! Sono davvero tante le canzoni dei film targati Disney che sono rimaste nel cuore ma, in un modo o nell'altro, anche questa volta sono riuscita a stilare la mia lista. 
Ecco quindi le mie 5 canzoni preferite tratte dai film Disney:


Ce la posso fare - Hercules

...E ora tocca a me, ce la devo fare
non importa se è impossibile
a io scoprirò la mia verità,
finalmente io saprò volare e volerò


Iniziamo con il botto visto che nel 90% delle volte che ascolto questa canzone scatta il magone! Canzone resa ancora più meravigliosa dall'inconfondibile voce di Alex Baroni (quanto ci manchi!), una bella lotta anche con le altre canzoni che compongono la colonna sonora del film, di stile diverso ma memorabili...vogliamo parlare di Ti vada o no o Ieri era zero?!

Il cielo toccherò - The Brave

Sopra i picchi più alti
tra mille asperità
si specchia il riflesso di antiche civiltà
io mi toglierò il ricordo seguendo il sogno mio
forte come l’oceano e il vento
è questo che sono io

mercoledì 13 giugno 2018

www Wednesday #135





Buongiorno lettori e buon Mercoledì!!
Incredibile ma vero, dopo qualche settimana di pausa torna la rubrica di metà settimana che ci aiuta a fare il punto della situazione sulle nostre letture!!


                                                                    
           

    (What did you recently finish reading?)


     
     
                           
                                                   
Ho letto Il circo della notte di Erin Morgenstern... una lettura appassionante tra sfide, amori e magia.
Ho terminato La briscola in cinque di Marco Malvaldi, un giallo molto piacevole da leggere, lo trovo perfetto per questo periodo estivo e Follia di Patrick McGrath, romanzo molto interessante che unisce alcuni elementi di psicologia ad una storia molto forte

sabato 9 giugno 2018

Segnalazioni Made in Italy #14


Buon pomeriggio, lettori!! Per concludere in bellezza la giornata, vi segnaliamo 4 romanzi usciti nell'ultimo periodo, ce n'è davvero per tutti i gusti visto che sono 4 libri di generi diversi.
Ce n'è qualcuno che stuzzica la vostra curiosità??

I figli di Cardea
Saga: Ulfhednar War
di Alessio Del Debbio

Editore: Edizioni Il Ciliegio
Genere: fantasy contemporaneo
Formato: cartaceo
Pagine: 416
Prezzo: 19,50 euro (cartaceo)
ISBN: 978-88-6771-544-2

Trama. Dopo lo scontro alla Grande Quercia, gli ulfhednar del Vello d’Argento sono senza un Alfa e temono attacchi da parte dei Figli di Cardea. Daniel cerca di addestrare i nuovi membri del branco, la Dottoressa è tormentata dai fantasmi del suo passato, Dominic, infine, medita vendetta, incolpando Ascanio e Daniel della morte di sua madre.
Quando un nuovo branco invade l’Appennino, i Figli di Cardea decidono di sferrare l’attacco finale, per cancellare lupi e stregoni dalla penisola. Nel frattempo, Ascanio è scomparso…


I Figli di Cardea è il secondo capitolo della trilogia Ulfhednar War, iniziata con La guerra dei lupi.
Daniel non seppe rispondergli.
A parole, del resto, non era mai stato bravo.
Era un lupo e tra i lupi bastavano i gesti.

venerdì 8 giugno 2018

5 libri che non sono mai riuscita a leggere o finire | 5 cose che





Ma buongiorno lettori!!!
Notate qualcosa di diverso? :D Esatto, nuova veste per il blog e...nuovo nome o meglio, nome un po' diverso! Dopo questo periodo di pausa (non del tutto voluto) ho e abbiamo deciso di tornare alla carica, lo avevo già detto la settimana scorsa ma, questa volta, ci siamo davvero! E, per farlo, sentivo il bisogno di cambiare, un po' quando per ripartire, noi donne, cambiamo il look dei capelli, no?! :D
Oltre alla grafica che, nei prossimi giorni, subirà ancora qualche piccolo adattamento, ho anche deciso di modificare un po' il nome del blog che adesso è "Twins Booklovers", non più Twins Books Lovers...quella s di books non mi ha mai convinta al 100% ed era arrivato il momento di eliminarla!
Ci ho riflettuto un bel po' prima di questi cambiamenti e, alla fine, ho deciso di puntare alla semplicità, scegliendo un "non colore" mettendo al centro lo scopo per cui il blog è nato: parlare di libri, di letture e delle nostre passioni. 
Quindi bando alle ciance, passiamo all'appuntamento fisso con 5 cose che!
Durante questo mese, infatti, nonostante tutto, il post per questa rubrica non è mai mancato :D

L'argomento di oggi è uno di quelli che, in realtà, abbiamo già affrontato un paio di anni fa con 5 libri che non ho terminato e confermo quanto detto nel precedente articolo. In genere non mi faccio mai molti problemi ad abbandonare un libro in lettura che, per diversi motivi, ho voglia di mettere da parte anche se, da quando ho aperto il blog, non è più capitato di non terminare i libri in lettura. Probabilmente il volerne parlare nel bene e nel male potrebbe essere un fattore positivo a riguardo oppure, potrebbero anche essere anni fortunati :D
Ovviamente, ci sono le dovute eccezioni, ecco quindi 5 libri che non sono mai riuscita a terminare.

La voce invisibile del vento 
di Clara Sànchez


So che si tratta di un'autrice molto amata ma, purtroppo, non riesco ad apprezzare i suoi romanzi. Il suo primo romanzo, Il profumo delle foglie di limone, l'ho terminato ma non mi è piaciuto mentre questo, La voce invisibile del vento, l'ho abbandonato ad una cinquantina di pagine dalla fine. Un periodo abbastanza impegnato mi ha portato per qualche tempo lontano dalla lettura, avrei potuto terminarlo ma non ho sentito il bisogno di finirlo...

venerdì 1 giugno 2018

5 anime preferiti | 5 cose che


Buongiorno lettori!!!
Ancora una settimana di silenzio ma dalla prossima si torna a marciare a pieno ritmo ma, come ogni Venerdì che si rispetti, anche oggi non può certo mancare l'appuntamento con 5 cose che, soprattutto con un argomento come quello di oggi!
A distanza di poco tempo torniamo infatti a parlare di anime, le scelte di oggi sono state sì difficili ma non come le 5 sigle preferite degli anime ecco quindi...i miei 5 anime preferiti!!

Ranma 1/2


Uno degli anime più divertenti! Seguivo con molto piacere tutti gli episodi (tantissimi, visti anche senza censure) e amavo i personaggi!! Il tratto di Rumiko Takahashi, fumettista che ha creato il maa da cui l'anime è tratto, è inconfondibile, autrice infatti anche di Maison Ikkoku e Lamù, entrambi parte dei miei anime preferiti.

Piccoli problemi di cuore

 

Eh sì, tra gli anime "per ragazze" vince sicuramente Piccoli problemi di cuore, soprattutto da quando ho rivisto l'intero anime con le parti (molte!!) che in Italia sono state censurate, se non lo avete ancora fatto, rivedetelo anche voi!