venerdì 8 novembre 2019

5 libri che ho preso a scatola chiusa


Ciao lettori e buon Venerdì!!
L'autunno (ed il freddo) è decisamente arrivato (finalmente)! Di pioggia in questi giorni se n'è vista parecchia ma non siamo qui a parlare del tempo ma dei nostri amati libri!
L'appuntamento di oggi con 5 cose che è sui libri che abbiamo preso a scatola chiusa. In genere, soprattutto ultimamente tra i blog ed i social, prendo sempre libri di cui ho, in un modo o in un altro, qualche informazione (recensioni ed opinioni). È capitato, soprattutto prima dell'apertura del blog, e capita tuttora di recuperare libri di cui quello che so è tutto scritto in prima e quarta di copertina! E devo dire che non ho avuto mai cattive sorprese. Ecco quindi 5 libri che ho preso a scatola chiusa!



Il dardo e la rosa di Jacqueline Carey
Eccolo, è tornato! È un titolo che appare spesso in questa rubrica ed è anche un libro che ho letto tantissimo tempo fa. Non leggevo fantasy (anche adesso non è un genere che prediligo) ma la sinossi di questo libro mi ha talmente incuriosita che ho deciso di prendere tutta la trilogia. L'ho divorata in pochissimo tempo, se non avessi altre centinaia di libri da leggere, mi piacerebbe rileggerli.



Due di due di Andrea De Carlo
Un altro amore letterario! Ho trovato questo libro per caso su una bancarella dell'usa, almeno una decina di anni fa! È un libro che ho nel cuore. Qualche giorno fa è uscita una nuova edizione per festeggiare i 30 anni del libro e...l'ho ordinata e la sto aspettando!!



Patricia Brent, zitella di Herbert G. Jenkins
Qualche tempo fa, curiosando tra i libri in offerta su Libraccio l'occhio mi è andato su questo titolo mai sentito prima! La trama mi ha incuriosita molto e quel "zitella" che spicca mi fa già sorridere. Sembrerebbe essere considerato un piccolo classico delle commedie inglesi. Non ho ancora avuto modo di leggerlo ma spero di avere presto l'occasione per farlo.



La felicità di Emma di Claudia Schreiber
Quest'anno sto partecipando alla reading challenge della booktube italia legge indipendente (indiebooks su intagram) e grazie a questa sfida di lettura sto scoprendo tantissimi titoli di tante case editrici indipendenti, avrei potuto quindi citarne diversi ma quello che più mi ha colpito è questo. Poco conosciuto, si è rivelato avere una storia davvero molto particolare, in realtà da scoprire è tutto il catalogo della casa editrice, conosciuta ad inizio anno con I mistici di Mile End di Sigal Samuel che mi era stato regalato per Natale.



La campana di vetro di Silvia Plath
L'opportunità di leggere questo romanzo, l'unico dell'autrice di poesie, mi è stata data dal gruppo di lettura LiberTiAmo. E mi ha aperto davvero un mondo, scoperchiando la personalità della Plath che, ahimè, non conoscevo. Qui le sue vicende personali, vissute in prima persona, si fondono insieme alla malinconia e al malessere che la accompagnano. Anche questo è un romanzo, una storia ed un'autrice che mi sono entrati nel cuore, super consigliati anche i Diari ma, da leggere con cautela!

Quali sono, invece, i libri che avete preso a scatola chiusa? Sono state belle sorprese?

Gioia

8 commenti:

  1. Patricia Brent sembra un libro commedia molto carino. In tema di tempo approvo la pioggia se posso restare in casa a guardarla dalla finestra appallottolata leggendo un libro ^^

    RispondiElimina
  2. Ciao! Segno subito il titolo del primo libro, credo che potrebbe piacermi molto.
    Adoro scoprire attraverso questa Rubrica libri che non conosco o di case editrici medio-piccole.
    E' un modo per allargare i nostri orizzonti e non parlare sempre degli stessi romanzi :)
    Piacerebbe anche a me sbirciare i titoli sulle bancarelle, ma dalle mie parti non c'è nulla del genere, nemmeno Libraccio.
    Durante la fiera del paese un anno è venuto un signore che vendeva libri e fumetti, ma non è tornato più, non hanno comprato praticamente nulla :(
    Un salutone
    Leryn

    RispondiElimina
  3. Non conosco questi libri, ma il primo mi ispira molto!

    RispondiElimina
  4. Della Carey ho letto diversi altri libri, e devo dire che la trovo un'autrice davvero in gamba!
    Un giorno, penso proprio che mi piacerebbe recuperare la sua trilogia più famosa: sono piuttosto curiosa! :)

    RispondiElimina
  5. Ciao Gioia! La trilogia della Carey vorrei leggerla da secoli ma mi manca un volume (il secondo credo) che non riesco mai a trovare ç_ç Appena ci metto le mani sopra la inizierò sicuramente. "Due di due" invece ce l'ho in casa da secoli ma non l'ho ancora letto, dovrei rimediare! Se ti va di passare qui trovi la mia puntata 5 libri presi a scatola chiusa :)

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Ciao, mi sono appena iscritta al blog. Questi titoli mi hanno incuriosita, non li conoscevo!
    L'unico che ho letto è "La campana di vetro" di Sylvia Plath, un libro tristissimo che mi è rimasto nel cuore - e d'altronde anche la chiave semiautobiografica fa la sua parte :( Vorrei tanto recuperare anche i Diari, mi è capitato di leggerne alcuni frammenti e mi hanno colpito molto.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...