venerdì 10 agosto 2018

5 libri che vorrei leggere quest'estate | 5 cose che




Buongiorno lettori!!
Benvenuti ad un nuovo caldissimo appuntamento con 5 cose che! Siete andati in vacanza? Farete una pausa la prossima settimana oppure tirerete dritti fino a Settembre?? 
Oggi, un post a tema "estate" con una piccola tbr, una lista di 5 libri che vorrei leggere quest'estate. Non andrò in vacanza ma, in questo giorni un po' più libri spero di avere il tempo per leggerli!!



Persuasione di Jane Austen

"Persuasione" è l'ultimo romanzo scritto da Jane Austen; iniziato nel 1815, fu pubblicato postumo nel 1818. Al centro della vicenda Sir Walter Elliot, uomo orgoglioso e pieno di sé, e le sue tre figlie, Elizabeth, Anne e Mary. Rimasto vedovo assai presto, Sir Walter affida la giovane figlia Anne alla sua tutrice perché ne curi l'educazione. Ma, innamoratasi di un giovane ufficiale di Marina, su sollecitazione della sua mentore che ne sottolinea di continuo la mancanza di mezzi Anne rompe il fidanzamento. Otto anni dopo però lo rincontra. Amaramente pentitasi del passo compiuto a suo tempo, decide quindi di giocarsi ogni possibilità. Anne diventa così sempre più consapevole dei propri desideri. "Persuasione" ci racconta la presa di parola di una donna, che riconosce finalmente il desiderio più profondo del proprio cuore ed evolve di pari passo con la propria consapevolezza. Deliziosa satira sociale dell'Inghilterra di inizio Ottocento, il libro è una struggente storia d'amore di due amanti separati da differenze di classe, nonché il romanzo della piena maturità letteraria di Jane Austen.


Via dalla pazza folla di Thomas Hardy

Hardy è un meraviglioso creatore di figure femminili, e Batsceba, la protagonista di "Via dalla pazza folla", è la prima e la più incantevole di esse. Irrequieta e indipendente, intelligente e svagata al tempo stesso, crede di raggiungere una completa autonomia quando eredita un magnifico podere e un'antica casa signorile. Ma la bella forestiera finisce col trovarsi contesa fra tre pretendenti: lo sfortunato, ma forte e sereno Oak, suo lavorante e fattore; il ricco fittavolo Boldwood, grave e austero; lo spregiudicato sergente Troy. È quest'ultimo ad avere la meglio sulle prime, ma alla fine sarà Oak con la sua cieca e malcompresa devozione a salvare le sorti della padrona e del piccolo mondo bucolico di Watherbury dai rovesci della sorte. Affascinante ballata rurale e primo grande romanzo di Hardy, "Via dalla pazza folla" (1874) è insieme il punto di passaggio fra la maniera idillica degli esordi e la visione tragica della maturità.


Belgravia di Julian Fellowes

Nel giugno del 1815, Bruxelles appare 'en fête', con le affollate bancarelle nei mercati e le carrozze aperte pitturate a colori vivaci. Nessuno immagina che l'imperatore Napoleone sia in marcia, pronto ad accamparsi sul limitare della città da un momento all'altro. La diciottenne Sophia Trenchard, tipica bellezza inglese bionda dagli occhi azzurri, non ha alcun interesse per le questioni belliche; i suoi pensieri sono rivolti a Lord Edmund Bellasis, erede di una delle famiglie più importanti della Gran Bretagna, che le ha appena procurato gli inviti per il ballo della duchessa di Richmond. La guerra ha alterato gli schemi, permettendo di tralasciare le solite regole, e l'ambiziosa Sophia è intenzionata a non lasciarsi sfuggire questa occasione, insperata per una ragazza con i suoi natali. Suo padre, James Trenchard, è "il Mago", un abile commerciante che fornisce pane e birra ai soldati. Partito da una bancarella a Covent Garden, grazie a un vero talento per gli affari, ha compiuto una vertiginosa scalata sociale, spinto dall'insopprimibile desiderio di appartenere al bel mondo. Anne, la moglie di James, sembra essere l'unica della famiglia Trenchard ad aver conservato un po' di buon senso e a ostacolare l'unione tra la figlia e Edmund Bellasis. Durante il ballo un aiutante di campo irrompe nella sala recando con sé una missiva. Le truppe francesi hanno oltrepassato il confine e gli ufficiali inglesi, le uniformi da gala ancora indosso, vengono richiamati ai propri reggimenti...


Nord e Sud di Elizabeth Gaskell

Nord e Sud, a indicare due estremi in contrasto, fu il titolo voluto dall'editore, non quello pensato da Elizabeth Gaskell, che sul frontespizio immaginava il nome della sua eroina, Margaret Hale. Sono le due polarità geografiche e la maturazione della protagonista a fornire i temi cardine del romanzo: Margaret, trasferitasi da Helstone, fiabesco villaggio del Sud, a Milton-Northern, popolosa città manifatturiera del Nord, si trova bruscamente immessa nel mondo nuovo, e per molti aspetti irriconoscibile, prodotto dall'industrializzazione. La famiglia Hale, che coltiva valori tradizionali, è totalmente estranea alla frenetica vita del centro industriale in piena espansione, alla nascente lotta di classe fra padroni e operai, all'inquinamento e al degrado sociale. Eppure Margaret stringe presto amicizia con Bessy Higgins, una ragazza ammalatasi per le pessime condizioni di lavoro in fabbrica, e con il padre Nicholas, sindacalista impegnato attivamente nel movimento operaio: prendendo a cuore la famiglia, inizia a nutrire curiosità e interessi fino a quel momento sconosciuti. Subito complesso si rivela, invece, il rapporto con John Thornton, allievo del signor Hale e padrone di uno dei più importanti cotonifici di Milton: Margaret è combattuta tra l'ammirazione per l'uomo che si è fatto da solo, contando unicamente sulle proprie capacità, e l'ostilità per l'industriale che, a suo giudizio, è responsabile delle misere condizioni di vita dei suoi operai.


Longbourn House di Jo Baker



C'era una volta la famiglia Bennet: un padre distratto, una madre soffocante e cinque figlie da maritare. Jane Austen ne racconta magistralmente i signorili affanni in Orgoglio e pregiudizio, ma tace sulla servitú che dall'alba a tarda notte si affaccendava perché la conversazione in salotto scorresse serena. Jo Baker svela una metà del mondo popolata di ombre che, mentre cucinano e puliscono per gli altri, vivono vite e nutrono speranze proprie. E che sotto gli abiti di seconda mano nascondono segreti, ferite e passioni non meno intense di quelle che animano i piani superiori.







Come avrete notato sono quasi tutti classici o che, in qualche modo, richiamano al genere di "classico" che piace a me. Persuasione è l'ultimo romanzo, tra quelli maggiori, che mi manca di leggere di Jane Austen e quello su cui ho maggiori aspettative. Sono curiosissima di leggere anche Via dalla pazza folla, conoscono a malapena la storia e non ho mai letto nulla dell'autore. Belgravia è decisamente più recente ma Fellows è uno degli autori della serie tv Downton Abbey e non ho idea degli intrecci inventati in questo romanzo! Nord e Sud è uno di quelli che voglio leggere da più tempo, è un bel mattoncino, ma già mi immagino leggerlo nei pomeriggi di relax! E Longbourn House è invece una nuova versione di Orgoglio e pregiudizio, la storia vista dal punto di vista della servitù, un modo diverso di rileggere il mio classico preferito!!



Ne avete letto qualcuno? E quali sono i libri che vorreste leggere voi quest'estate??







Ogni settimana proporremo una lista di 5 "cose": 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook "Blogger: 5 cose che..." Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI

10 commenti:

  1. Belle scelte… non li ho letti ma sono tutti molto conosciuti.

    RispondiElimina
  2. Ciao Gioia...no nessuno di questi ho letto, qualcuno sembra impegnativo.
    Ecco i miei 5 libri che vorrei leggere questa estate
    Ti aspetto, ale

    RispondiElimina
  3. A parte Nord e SUd, che non ho letto però, gli altri non li conosco.

    RispondiElimina
  4. This is so cute, lovely post
    Happy weekend darlin

    https://www.melodyjacob.com

    RispondiElimina
  5. Non li ho letti, ma Persuasione mi incuriosisce molto, non fosse altro perchè è della Austen ^^

    RispondiElimina
  6. Bellissime scelte. Tra questi ho letto solo Persuasione ma anche io ho in lista gli altri libri. Dovrò darmi da fare ^_^

    RispondiElimina
  7. Non ne conosco nessuno ma spero riuscirai a leggerli :-)

    RispondiElimina
  8. Ciao tra le tue scelte mi ispira tantissimo Longbourn house che ho subito aggiunto alla mia wish list; mentre un'altro libro che devo e voglio assolutamente leggere è Persuasione di Jane Austen. Se ti va passa anche da me :)

    RispondiElimina
  9. "Persuasione" vorrei leggerlo anch'io.

    RispondiElimina
  10. http://haylin-robbyroby.blogspot.com/2018/08/5-cose-che17-5-libri-che-vorrei-leggere.html qua il mio post. Dei libri in elenco non ne ho letti. Ciao.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...