giovedì 5 aprile 2018

Libri letti a Febbraio e Marzo | Monthly recap




Ciao, sono Gioia, quella che ad inizio anno aveva detto di voler essere puntuale con i riepiloghi delle letture del mese!
Certo, per il mese di Marzo sono anche abbastanza in tempo visto che siamo solo al quinto giorno di Aprile, il piccolo problemino è che ho saltato Febbraio!! Quindi, facciamo le cose per benino e riprendiamo da dove eravamo rimasti.
Nello scorso post avevo indicato alcuni titoli nella mia "ipotetica" (il termine è d'obbligo) tbr per Febbraio, la lista dei libri che mi sarebbe piaciuto leggere. Sì, lo ammetto, sono stata parecchio ottimista!


La trilogia di New York di Paul Auster                                                              
 Stoner di John Williams                                                              
L'isola dei demoni di Ilaria Vecchietti                                                              
La primavera cade a novembre di Angelo Mascolo      X                                                        
Il GGG di Roald Dahl      X                                                        
Chiamami col tuo nome di André Aciman      X                                                        


     

Nonostante i piani non siano andati come avrei voluto e ho letto poco rispetto a quello che avrei voluto, mi ritengo soddisfatta delle letture di Febbraio. Stoner di John Williams, è diventato uno dei miei libri preferiti, mi capita di rado di voler rileggere un libro ma in questo caso, chiusa l'ultima pagina avrei voluto iniziarlo di nuovo. Per il momento non lo farò, ma credo che presto ci sarà un secondo incontro con Stoner. Il romanzo è incredibile, l'autore sceglie di raccontare la storia di una persona nella sua quotidiana normalità, una persona come tante e lo stile che utilizza risulta vincente, rendendo Stoner un protagonista che pagina dopo pagina si fa spazio nel lettore, diventando un personaggio che non si dimentica in poco tempo.

La trilogia di New York di Paul Auster è stato il primo romanzo dell'autore, letto per il gruppo di lettura LiberTiamo, sto scrivendo in questi giorni la recensione. Mi è piaciuto, ma visto il grande clamore attorno all'autore, soprattutto dopo l'uscita del suo ultimo romanzo 4321, mi aspettavo qualcosa in più. Non che Auster non abbia talento!! Lungi da me pensare una cosa del genere, ma trattandosi di una raccolta di tre romanzi brevi, il coinvolgimento durante la lettura è stato un po' altalenante a causa di alcune parti che sì, da una parte dimostrano la genialità dell'autore, ma dall'altra creano un po' di confusione. Darò sicuramente un'altra possibilità ad Auster, magari soffermandomi su qualche romanzo (i consigli a riguardo sono ben accetti!) Infine, il libro che ho scelto per la challenge Made in Italy di Valentina del blog Universi Incantati che, per il mese di Febbraio, prevedeva la lettura di un romanzo autopubblicato, ho approfittato così per leggere L'isola dei demoni, secondo romanzo di Ilaria Vecchietti ma il primo che leggo. Una piacevolissima sorpresa, un bel fantasy ricco di avventura, azione, avvenimenti coinvolgenti e personaggi ben costruiti! Nella recensione ne parlo più approfonditamente! 
Sui libri che non ho letto non ho molto da dire, ovviamente, il libro di Mascolo lo ha letto Debora quindi, per adesso, ho preferito dare spazio ad altre letture. Per quanto riguarda Chiamami col tuo nome, invece, un po' è vero non ho avuto abbastanza tempo ma il motivo principale per cui non mi sono avvicinata a questa lettura è che, per adesso, mi è passato l'interesse, infatti non ho nemmeno visto il film, probabilmente perché in vista degli Oscar se ne è parlato talmente tanto che sembra quasi di conoscere la storia ed i personaggi, farò passare ancora un po' di tempo. 

  


Per Marzo, invece, non avevo una vera e propria Tbr e sono riuscita a leggere soltanto 2 libri...e un quarto ^^'
Ho iniziato il mese con La donna del bosco di Hannah Kent, ambientato in Irlanda, avrei voluto leggerlo per San Patrizio, il 17 dello scorso mese, l'ho infatti iniziato durante quel periodo ma, visto che i giorni passavano e il tempo per leggerlo era veramente poco, ho preferito metterlo momentaneamente da parte e dedicarmi alle letture "da fare" per il mese. 
Ho letto La campana di vetro di Sylvia Plath, per il gdl Libertiamo. Mi sono iscritta al gruppo perché sono sempre stati proposti libri molto interessanti, non sapevo cosa aspettarmi, l'ho letto a scatola chiusa ma è stata una lettura davvero emozionante e coinvolgente, seppure terrificante al tempo stesso. Presto ne parlerò in una recensione. E poi c'è stato Foto/grammi dell'anima di Massimo Bisotti, il mio primo libro dell'autore, che ho scelto per la Made in Italy challenge. Non mi ha convinta. Il libro è molto breve, un'ottantina di pagine in tutto, ed è una raccolta di brevi racconti, delle vere e proprie storie tra fiabe e favole che hanno l'intento di analizzare alcuni aspetti delle emozioni, delle sensazioni che fanno parte di noi come l'amore. Al di là del numero delle pagine il libro si legge velocemente, ci sono anche punti di riflessioni ma in particolar modo alcune delle storie le ho trovate banali e scontate, tanto quanto la morale che hanno con sé. 

E veniamo, infine, ai libri che mi piacerebbe leggere ad Aprile. Visto com'è andata nei mesi appena conclusi, rimango con i piedi per terra!
Prima di tutto mi piacerebbe portare a termine La donna del bosco, visto che mi stava piacendo! Leggerò, e questa è tra le letture quasi sicure, La passione di Artemisia di Susan Vreeland, lettura per il gdl. Non ho votato per questo libro ma sono davvero molto curiosa di leggerlo, tanto che ho già recuperato il libro, è tantissimo tempo che non leggo un romanzo storico e credo proprio che lo inizierò presto così da non ridurmi, come sempre, agli ultimi giorni. Da qualche tempo poi nei vari www, rimando la lettura de Il barone rampante di Italo Calvino, secondo romanzo della trilogia dei nostri antenati e poi c'è il libro per la Made in Italy che, per questo mese, prevede la lettura di un libro di una piccola casa editrice italiana. Sono un po' in alto mare, dovrò pensarci un po' ma ci sarà quindi un quarto libro ancora da decidere!



Come sono andate le vostre letture durante il mese scorso? Avete letto qualche libro che ho citato??








3 commenti:

  1. Ciao Gioia, grazie ancora per esserti unita al gruppo di lettura e grazie per ritenere le nostre proposte interessanti. "La campana di vetro" è indubbiamente un gran libro, mi è piaciuto molto e se non fosse stata scelto nel gruppo credo che difficilmente l'avrei letto. Ma, quello di far conoscere libri che mai leggeremmo è uno dei pregi dei GdL.Per la "Passione di Artemisia" non vedo l'ora, ne ho sentito parlare così bene che davvero non sto nella pelle. Ovviamente aspetto di leggere le tue recensioni.

    RispondiElimina
  2. Anche qui vedo una bella carrellata di letture complimenti :-)
    Se ti va di passare questo è il mio MONTHLY RECAP…

    RispondiElimina
  3. Stoner mi era piaciuto tantissimo!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...