giovedì 4 gennaio 2018

A ruota libera - Bilancio 2017 e propositi per il 2018




Buongiorno lettori e...buon anno!! Questo è infatti il primo post del 2018.
Prima di buttarci a capofitto nel nuovo anno vorrei fare e condividere con voi un piccolo bilancio di quello che si è appena concluso.

Il 2016 è stato di sicuro l'anno più brutto della mia vita, terminato però con una grande sensazione di speranza. Tutto sommato il 2017 non si è rivelato così malvagio e direi che è stato un anno abbastanza positivo, soprattutto dal punto di vista "professionale", diciamo così. A fine Maggio ricevo una proposta di un lavoro un po' più stabile rispetto a quelli che tuttora mantengo. Ma la grande svolta c'è stata a Settembre, il 13 infatti ho iniziato il Servizio civile. E lì sono iniziati i "guai". Il tempo libero è nettamente diminuito ma le soddisfazioni personali sono sicuramente cresciute. Adesso, vedo la mia vita come una sorta di puzzle, a incastro. Prima, sia io sia mia sorella, avevamo appunto dei lavoretti che gestivamo in quasi totale autonomia, adesso li manteniamo ancora tutti, avendo però le 6 ore quotidiane da svolgere in comune e...in biblioteca! Il progetto prevede infatti di svolgere l'anno di servizio all'interno delle biblioteche della nostra zona e, credetemi, c'è veramente tanto su qui lavorare. Per varie vicissitudini, io mi divido tra la sede del mio comune e quella di uno limitrofo. Nel primo caso svolgo lavoro d'ufficio (la piccolissima biblioteca presente è off-limits...tralascio i motivi!) nel secondo, invece, sto cercando di rimettere in piedi, da sola, la biblioteca, dopo un trasferimento di sede. Sono passati solo 3 mesi ma mi rendo già conto di quanto questa esperienza mi stia facendo crescere e mi stia aiutando ad uscire dal guscio che, negli ultimi anni, mi sono creata. So che a Settembre di quest'anno finirà, per questo vedo il 2018 come un grande punto interrogativo, ma voglio godermi appieno questa esperienza, senza, per il momento, pensare a cosa succederà dopo. (Incrocio comunque le dita!)

Per quanto riguarda le letture viene in mio soccorso Goodreads



I libri che ho letto nel 2017 sono, in realtà, 55. Non tutti, infatti, sono già registrati. Lo ammetto, non sono riuscita a completare il mio obiettivo, fissato a 60 libri. Ma ho in ogni caso superato il mio record personale. Probabilmente è tutta colpa di Delitto e castigo, libro che mi ha richiesto un mese e mezzo! Sono comunque contenta di come sia andata, dato che non ci sono state letture così pessime. Il numero, alla fine, è soltanto un numero, no?! L'importante è la qualità! Non ho voluto spingermi troppo oltre, so già, come vi dicevo prima, che sparare un numero altissimo di libri sarebbe inutile dato che, come ho scritto poco sopra, il tempo sarà tiranno per gran parte dell'anno. Il mio obiettivo 2018 è...

61 libri! Un solo libro in più rispetto allo scorso anno...ci riuscirò?!

Per i film e le serie tv, la questione è un po' più spinosa dato che è stato un anno veramente pessimo. Ho visto pochissimi film e seguito giusto un paio di serie tv. Vi basti pensare che non ho ancora visto nessun episodio delle nuove stagioni di Grey's Anatomy, How to get away with murder o Scandal!! Ce n'è una però, di cui non ho perso nessun episodio ed è Game of thrones. Nonostante sia stata una stagione che ho trovato abbastanza prevedibile, rimane al momento, l'unica serie che riesco a seguire sempre con lo stesso entusiasmo. Inutile dirvi che aspetto con ansia l'ultima stagione (tra l'altro non ho ancora ben capito quando andrà in onda!)


Come mi piacerebbe affrontare questo nuovo anno? Pur non volendo, io credo sia naturale avere dei propositi.
Se da una parte mi rimane ancora difficile riuscire ad immaginarne di "personali", ho ben chiari i risultati che vorrei ottenere con il blog e con le mie passioni che ormai conoscete e condividete.

- Organizzazione, mi piacerebbe fosse la parola d'ordine per il 2018. Adesso mi ritrovo a scrivere post ed articoli spesso la sera per essere poi pubblicati il giorno dopo. Non c'è niente di male, se non fosse che spesso la stanchezza ha il sopravvento, demordo e molte idee per i post rimangono solamente idee. Mi piacerebbe quindi trovare un momento "fisso", probabilmente nel fine settimana, da dedicare esclusivamente alla stesura dei post, così da affrontare la settimana successiva con serenità.  In questo modo, inoltre, avrei anche più tempo per la lettura, punto fondamentale! Dopotutto se non riesco a leggere...di cosa scrivo nei post?!

- Costanza. Vorrei essere più costante, non solo per il calendario del blog, ma anche e soprattutto per quanto riguarda le attività collegate ad esso, quella sui social in primis. L'unico che riesco, anzi riusciamo, a curare regolarmente è Instagram, mi piacerebbe quindi dedicarmi di più a Facebook e Twitter, lasciati spesso e volentieri allo sbando. 

- Presenza. Vorrei cercare di essere più presente nella blogosfera ma anche nel mio, nostro, blog. Odio chi non risponde mai ai commenti e a vedere gli ultimi post senza risposte per tanto tempo mi prenderei a pizze da sola.

- Rubriche. Quelle che sicuramente rimarranno saranno la www Wednesday, perché mi piace sia per l'idea di fare un breve punto della situazione, sia perché in poche righe ci si scambia veloci consigli di lettura e senza ombra di dubbio "5 cose che". Perché posso non pubblicare per settimane ma il Venerdì, puntuale come un orologio svizzero, troverete sempre il post di questa rubrica! Siamo partite in poche e nelle settimane scorse, alcuni articoli a tema Natale hanno partecipato oltre 30 blogger! Mi piace il senso di partecipazione e di collaborazione che si è creato e lo scambio di idee e consigli. Grazie davvero a tutti coloro che hanno deciso di partecipare, a chi è con noi dall'inizio, ma anche a chi si è unito stamattina, a chi è presente costantemente ma anche a chi, per diversi motivi, partecipa saltuariamente soprattutto e grazie a chi ha deciso di continuare a condividere con noi la rubrica nel 2018!!
Rimarranno le "Piccole dosi", che racchiudono le citazioni dei libri che ci hanno più colpito, il Progetto Jane in cui l'idea di base è raccogliere sotto questo nome tutte le opere che direttamente o indirettamemte si riferiscono a Jane Austen (spero di riprenderla in mano per bene dato che nel 2017 non è tra le rubriche che ho mantenuto particolarmente attive). È già da un po' di tempo, invece, che non postiamo più la "Teaser Tuesday", non ho mai visto particolare coinvolgimento. Stiamo valutando l'idea di pubblicarla in un altro giorno, un po' di distante da quella del Mercoledì oppure in sostituzione del www quando non ci sono cambiamenti da una settimana all'altra, come sarebbe stato in questa settimana. Mi piacerebbe però aggiungere anche nuove rubriche! In primis vorrei ci fossero, se riesco con una certa cadenza regolare, più confronti tra libri e film e più articoli "cinematografici", magari che riguardassero Netflix dato che, personalmente, pur avendo una lista infinita, finisce sempre che non riesco mai a scegliere cosa guardare!
Mi piacerebbe tornare a scrivere i riepiloghi mensili con il "monthly recap" aggiungendo anche la sezione "tbr" (to be read). Non ho mai programmato le mie letture ma ho deciso di partecipare di nuovo alla Made in Italy challenge di Valentina del blog Universi Incantati, in più mi sono unita al gruppo di lettura LiberTiamo, quindi fare una lista dei libri che dovrei leggere di mese in mese, non diventerà poi un'idea così astratta.

- Libri, letture e richieste. Per quanto riguarda le letture sarei un'ipocrita a dire che "per quest'anno vorrei fare meno acquisti". Sì, di sicuro non prevedo di fare grandi acquisti semplicemente perché ho tanti, tantissimi libri in libreria da dover smaltire ma soprattutto da voler leggere! In questo 2018 vorrei infatti dedicarmi maggiormente alle letture che ho, questo, sicuramente a discapito delle richieste di recensione. Qui ci sarebbe da aprire un'enorme parentesi e un post da scrivere solamente su questo argomento, cercherò quindi di essere sintetica. Tra le 55 letture del 2017, 26 sono state richieste di recensione. Non mi lamento anche perché sono io, anzi siamo noi ad accettarle!! (Sempre gratuitamente e sempre con il rischio da parte degli autori di una critica negativa!) Avendo infatti gusti simili ma anche molto diversi riusciamo a coprire un'ampia gamma di generi letterari, per questo riusciamo ad accettare gran parte delle richieste che ci arrivano. Non ci siamo mai fatte problemi con i libri autopubblicati o con gli autori emergenti ma anzi, nel nostro piccolo, siamo felici di poter aiutare anche solo a far diffondere le loro opere. Il punto è che mentre continuo ad accettare le richieste, continuo anche a comprare altri libri ed ho in libreria un numero imbarazzante di opere che non sono ancora riuscita a leggere ma che vorrei recuperare. Per questo non dico che non accetteremo più le richieste perché non è quello che vogliamo, ma saremo molto più attente, ci penseremo molto di più e prima di accettare chiariremo che i tempi di lettura potrebbero essere abbastanza lunghi. È proprio questo il punto focale in cui nasce il "mio" problema: il tempo di lettura. Rispetto a mia sorella, io sono sempre stata una lettrice molto più lenta, anche per questo non amo le proposte di lettura "a breve scadenza". Nel mese di Novembre, per fare un esempio, è arrivata la di recensire un romanzo (con richiesta, ovviamente, di condivisione nei vari nostri social) da realizzare in nemmeno 15 giorni. Se riuscissi a vivere grazie al blog (e non parlo di recensioni a pagamento!), probabilmente e dico probabilmente, avrei accettato. Ma dato che la realtà è ben diversa non mi sembrava minimamente il caso di accettare.
Non nascondendoci dietro a un dito, è vero che la proposta di lettura o la richiesta di recensione hanno aspetti positivi per entrambe le parti, sia per l'autore sia per il blog stesso, da un parte infatti si ha la pubblicità dall'altra un libro da leggere e, ovviamente, pubblicità, ma se l'autore Tizio condivide la recensione che hai fatto, Caio che è anche lui autore fa la richiesta, poi lo vede anche Sempronio,  diventa un cerchio. Il nocciolo della questione è che anche se non dovuto, il mio accettare una lettura, lo prendo comunque come un impegno e do sempre precedenza a questo tipo di letture. Quindi, riassumendo, se pubblico la recensione di Tizio, poi arriva quella di Caio e magari quella di Sempronio, la conclusione è che """piango""" vedendo i libri in libreria. Non vorrei che tutto questo influisse negativamente fino a farmi odiare il blog e la lettura. Per questo, autori, se impiego un po' più del solito a leggere i libri o ricevete un "no" non prendetevela, ne va dell'amore per i libri! ^^'
Ovviamente le segnalazioni continueranno ad essere sempre presenti, eccezioni a parte, saranno pubblicate nel fine settimana.
Ah! Non ho parlato di collaborazioni con case editrici perché, salvo sporadiche eccezioni con alcune "piccole" case editrici, essenzialmente...non ce ne sono! xD Non abbiamo mai fatto richieste. Mai dire mai, ma non è nei nostri piani, almeno per adesso, richiedere libri in lettura. Torno a ripetere, per quanti ne ho da leggere ce ne ho abbastanza almeno per i prossimi tre anni, se considerate, in media, 50 libri all'anno i conti vengono da soli! :P

Credo di aver blaterato abbastanza. Penso di aver scritto tutti i pensieri principali che mi frullano in testa in questi primi giorni dell'anno. Nei prossimi giorni sarà online un post esclusivamente con i libri migliori e peggiori del 2017 ed uno su quelli che sono i miei piani di lettura per il 2018 i cosiddetti "libri che vorrei leggere" (e che puntualmente non leggerò xD)

A questo punto, sono curiosa dei vostri propositi e com'è andato il vostro 2017??



4 commenti:

  1. Ciao, complimenti per gli obiettivi, ti auguro di riuscire a rispettarli! Anch'io l'anno scorso ho fatto il servizio civile in biblioteca ed è stata una bella esperienza, tanto che ora ho iniziato un tirocinio attuato dalla mia regione nella biblioteca di un paese vicino al mio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie mille!! È vero, è un'esperienza veramente meravigliosa!! :D

      Elimina
  2. Ciao Gioia, condivido gran parte del tuo post! Quest'anno anche io ho deciso di rivedere un pò le rubriche, un paio le ho cancellate tra cui proprio la WWW e la Teaser Tuesday. Non facevano più per me e non le curavo ormai da settimane.Inoltre ho deciso di cambiare grafica al sito e di renderlo più snello e fruibile...ma altre idee mi frullano per la testa ;) . Sono felice che ti sei unita al gruppo di lettura !!!!

    RispondiElimina
  3. Ahahaha Gioia, che bel post hai scritto! Pieno di cose concrete, di riflessioni vere e di onestà! Brava brava!
    La Teaser Tuesday e il WWW ammetto che sono le rubriche che io non leggo mai negli altri blog... quindi per me hai fatto bene a farci un pensiero! Per quanto riguarda le letture, trovo che se da una parte siete fortunate ad avere autori che vi contattano, dall'altra dev'essere proprio un peso... però vedine il lato positivo e l'apprezzamento degli altri che ti chiedono un parere! Anche io lo vorrei da te, se decidessi di tirare fuori dal pc i miei racconti! ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...