martedì 4 luglio 2017

Monthly recap - Giugno


Buongiorno Twinslettori!
A qualche giorno dall'inizio di Luglio facciamo un riepilogo del mese appena trascorso. Ecco quello che abbiamo letto e visto nel mese di Giugno.




 


Il mio Giugno non è stato proprio brillante, spero che Luglio vada meglio ma l'inizio non è dei migliori. Sono incappata in una sorta di blocco del lettore e faccio fatica a leggere. La voglia c'è ma poi all'atto pratico mi ritrovo a leggere un paio di pagine o poco più. Nello scorso mese ho affrontato uno scalino personale abbastanza alto:
Emma di Jane Austen. Avevo iniziato questo romanzo diversi anni fa ma non ero riuscita a terminarlo, ho riprovato una seconda volta e finalmente sono arrivata fino alla fine! E' un libro diverso rispetto agli altri della stessa autrice perché diversa è la protagonista ed il suo modo di relazionarsi con gli atri personaggi, pur essendo presenti diversi elementi che ricorrono nelle opere della Austen. Qui ne parlo in una recensione.
Eleinda - La vita prima della leggenda, è il prequel di una saga fantasy scritta da Valentina Bellettini, che cura il blog Universi Incantati e che ha deciso di revisionare la saga e di ripubblicarla come self.  Il 22 Maggio abbiamo ospitato la cover reveal delle nuove edizioni, potete trovare qui il post con maggiori info e domani il realese party! Il prequel si legge velocemente perché è sì breve ma mette la giusta curiosità e la voglia di voler continuare a leggere per riuscire a capire come questi personaggi interagiscano poi tra loro. Eleinda - una leggenda dal futuro sarà una delle mie prossime letture.

E' stato poi il turno di American History 1 di JD Hurt. Come ho scritto nella recensione, che potete trovare qui, il genere dark romance non è tra i miei preferiti e probabilmente continuerà ad essere così. Ma da quando ho letto il primo romanzo di JD Hurt c'è qualcosa che mi ha convinta e spinta a proseguire la serie ed è sicuramente lo stile dell'autrice che riesce a coinvolgere il lettore con i colpi di scena delle storie che racconta e la cura che utilizza per descrivere i personaggi grazie anche alle diverse voci narranti. American History 1 è il terzo libro della Dark Necessities Series, il primo della seconda duologia, dopo quella di Stolen. La protagonista è Marcia, uno dei personaggi secondari della prima parte della serie che mi aveva particolarmente incuriosita. Mi è piaciuto e non vedo l'ora di leggere il seguito dato che il finale lascia il lettore in bilico.
Nudi e crudi è stato il mio primo libro di Alan Bennett, da tempo volevo leggere qualcosa di suo e leggendo la trama è uno di quelli che mi ha incuriosita di più. I protagonisti, i coniugi Ransome, tornando da una serata a teatro trovano la loro casa completamente svuotata. Nel suo romanzo breve, Bennett ci mostra le differenti reazioni dei due coniugi, le novità che questo fatto porta a loro stessi e alla loro relazione e, con un irriverente humor inglese, ci dà, ovviamente, la soluzione a tale mistero. Infine, per la reading challenge organizzata da Valentina, il mese di Giugno prevedeva una rilettura. Ne ho approfittato per rileggere Le beatrici di Stefano Benni, nel pomeriggio sarà online la recensione.




Per quanto riguarda le serie tv, invece, ho iniziato Under the Dome. Non era per niente in programma, nemmeno sapevo della sua esistenza! Ma ho visto il primo episodio insieme al ragazzo di mia sorella che lo aveva appena iniziato e niente...ho quasi terminato la prima di tre stagioni. La serie è tratta da un romanzo di Stephen King (scoperta che mi ha messo ancora più curiosità) e segue le vicende degli abitanti di Chester's Mill, piccola cittadina che viene intrappolata sotto una "cupola", un campo di forza. Alcuni di loro cercano di capire il perché, come e da dove sia spuntata. Ci sono dei punti che trovo particolarmente noiosi e ripetitivi ma adesso la curiosità è la stessa degli abitanti...riusciranno ad uscire?





Ci sono purtroppo periodi in cui non riesco a leggere molto e, purtroppo, il mese di Giugno è stato uno di questi.
Nonostante questo però ho comunque terminato cinque letture.
Il mese si è aperto con I Cavalieri della Vita di Maria De Riggi, un romanzo toccante e profondo, la storia di tre ragazzi, Giulia, Miriam e Dominique, costretti a seguire il proprio destino che inevitabilmente si incrocerà a quelli degli altri per costruire un'intricata tela a contatto tra due mondi, due realtà. È la costante ed eterna lotta tra Bene e Male, dove l'amore, nelle sue forme più pure, è la soluzione più forte e nitida. (Qui la recensione)
Secondo romanzo terminato è stato La rosa del califfo di Renée Ahdieh, seguito del celebre La moglie del califfo. Purtroppo, dopo aver terminato entrambe le storie, sono giunta alla consapevolezza che, nonostante le ambientazioni fiabesche, questo non è il genere che fa per me. Il primo romanzo mi aveva incuriosito molto  e il finale aperto mi ha spinto a portare a termine questa storia ambientata in Oriente. Il secondo capitolo invece non mi ha emozionato, tutto mi è apparso estremamente forzato ed esagerato fino ad arrivare ad un finale abbastanza scontato.
La rosa del califfo è la storia di Shahrzad che, costretta a sposare il califfo del Khorasan, Khalid, se ne innamora. I due però, a causa di una maledizione, sono costretti a separarsi per tornare alla propria casa. Ma la guerra sta per scoppiare e un terribile destino incombe su tutti i personaggi della storia.     La fine del mondo arriva di venerdì, scritto da Isabel C. Alley, è la storia della venticinquenne Giulia che, stanca della propria vita e della propria opprimente famiglia, inizia a porsi delle domande su quale sia il suo posto nel mondo, qual è la sua vera felicità. Giulia entra a far parte del mondo delle rievocazioni storiche, dove farà nuove stimolanti conoscenze. Il romanzo è soprattutto il viaggio interiore di una giovane ragazza che si trova, forse per la prima volta, a cercare il senso della propria vita, verso la felicità. Una lettura fluida ma profonda capace di donare ottimi spunti di riflessione. (Qui la recensione)                      
Stesso nome ma storia diversa è quella che vede coinvolta Giulia, protagonista de L'amore addosso di Sara Rattaro. Donna sposata al premuroso Emanuele, vive la sua vita nella sua tranquilla quotidianità quando, quasi per caso, vede suo marito in compagnia di una giovane donna. Giulia si affida al silenzio e cerca conforto tra le protettive e passionali braccia di Federico. I due si trovano a vivere un amore travolgente ma nascosto agli occhi di tutti in quanto anche Federico è sposato e padre di due figli. Tutto cambia quando il destina bussa alla porta. Federico, colpito da un malore, viene portato in ospedale da Giulia, che si finge passante sconosciuta. Nello stesso ospedale è però ricoverato anche Emanuele. Giulia, divisa tra due fuochi, sarà costretta a fare i conti con il proprio doloroso passato, in un intricato intreccio di debolezze, paure, sentimenti ed emozioni. Presto la recensione.                      
Ultima lettura del mese, ma non per importanza, Minchiate di Fabrizio De Sanctis. Nonostante il titolo un pò ambiguo XD si tratta di un thriller, originale e coinvolgente, che vede come protagonisti un truffatore con doti paranormali e un assassino che ha la passione per le Minchiate Fiorentine, carte simili ai Tarocchi, che hanno differenze e significati più variegati. Nonostante le 500 pagine la lettura scorre fluida per tutta la narrazione, attraverso le numerose avventure e colpi di scena. In questi giorni pubblicherò la recensione.



Per quanto riguarda i film, invece, vi lascio qui il post che ho pubblicato ieri con una parte di quelli che ho visto nel mese scorso.




E questo è tutto!! Com'è andato il vostro Giugno? Cosa avete letto? Cosa avete visto?
Fateci sapere!!! :D

2 commenti:

  1. Ciao! Penso che quando inizia l'estate sia normale vivere un po' di "blocco del lettore"...con la bella stagione ci sono tante cose da fare!
    Io non sono riuscita a leggere quasi nulla dall'1 al 10 giugno per via degli impegni con il mio sport, ma poi ho recuperato!

    RispondiElimina
  2. Con l'arrivo dell'estate invece di leggere di più io riesco a leggere ancora meno a causa del caldo che mi rende stanca e distratta, infatti a giugno ho letto appena due libri. Invece ho trovato un paio di spunti interessanti tra le vostre letture, in particolare mi incuriosisce La fine del mondo arriva di venerdì.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...