giovedì 15 giugno 2017

Recensione - I cavalieri della vita di Maria De Riggi


I cavalieri della vita
di Maria De Riggi

Editore: Edizione Eve
Data di pubblicazione: 14 gennaio 2016
Prezzo eBook: 2.49€

Sinossi.
Due ragazze, Miriam e Giulia, si risvegliano in un bosco, senza più ricordare nulla. La loro mente è vuota. I ricordi cancellati. Iniziano allora un incredibile viaggio, costellato di stranezze da incubo, alla ricerca della propria identità. Il loro destino è legato a quello di un ragazzo di nome Dominique. I ragazzi scoprono di essere i detentori di un’essenza divina che è stata divisa in tre parti, permettendo la loro nascita.Miriam racchiude in sé il seme del Bene, Giulia quello del Male, mentre Dominique è l’Equilibratore tra le due forze opposte. Solo la ricostituzione dell’essenza divina permetterà a Miriam di ricevere un prezioso dono, talmente potente da cambiare le sorti dell’umanità. AutoreMaria De Riggi è autrice di racconti e poesie pubblicate in varie antologie dagli editori Delos Books, La mela avvelenata, Alcheringa, Butterfly. La scrittura per lei ha una doppia valenza. Da un lato rappresenta una sorta di ricerca interiore, dall'altra è un modo per esplicare se stessa.

Recensione

Ho riflettuto un bel po' prima di scrivere la recensione di questo romanzo. I cavalieri della vita infatti è una lettura completamente distante dai miei generi preferiti, unica nel suo genere, profonda e intensa.
Miriam e Giulia si risvegliano contemporaneamente in un bosco, con la terribile sensazione di non ricordare nulla. Le due ragazze hanno però la sensazione che ci sia un filo che le lega, delle sensazioni che le avvicinano e le allontanano allo stesso tempo.

<<Ascolta Miriam! La paura è come un guscio nascosto dentro di noi che racchiude un liquido corrosivo. Quando il guscio si rompe, il liquido fuoriesce lasciando profondi solchi sulla pelle dell'interiorità, risucchiando in sé ogni briciola di forza; ma basta lavarsi con l'acqua pura della fiducia, affinché si venga risanati e colmati di rinnovato coraggio. Ricorda che non bisogna mai dare le spalle ai problemi, per quanto incredibili e spaventosi possano apparire, perché restano in attesa e si ingigantiscono a ogni battito di cuore. Niente ti deve far paura. Se solo tu sapessi quale forza alberga in te, non parleresti così. E' giunto il momento che tu scopra chi sei, io posso solo indicarti la strada. Devi imparare a lottare e non lo devi fare solo per te stessa, ma per tutti, per l'umanità intera, perché da te dipende la sua salvezza.>>

Il viaggio delle ragazze inizia così, tra paure ed incertezze, verso l'ignoto.
Quello che Miriam e Giulia non immaginano è che si trovano sospese tra due mondi, distanti e paralleli, e che potranno salvare per sempre le sorti di un mondo esitante.
Miriam e Giulia, due giovani donne, due facce della stessa medaglia che si scontrano e attraggono in un gioco di dubbi e contraddizioni.

<<Come sono diverse le nostre figlie!>> Alfio faceva di tutto per usare i verbi al presente.
<<Tanto diverse nell'aspetto quanto nel loro modo di essere. Miriam così solare e piena d'amore. Giulia, al contrario, piena di un odio corrosivo e totale.>>

Miriam e Giulia condividono inconsapevolmente lo stesso passato, allontanate da una madre visionaria e affidate a due famiglie affettuose e amorevoli. Miriam, dolce, altruista, con la dote di vedere il bene dentro qualunque persona, anche la più cattiva, e Giulia, suo esatto opposto, con un'indole malefica e diabolica.
Le due ragazze, sole, disperate ed infreddolite, si trovano ad aggrapparsi l'una all'altra. il sostegno che serve per andare avanti in un luogo fatto di dolore e tormenti.
Gli istinti delle due ragazze però emergono inesorabili spingendole verso lidi opposti, tra impeti d'odio e gesti di profondo amore.
E' l'eterna lotta tra Bene e Male, la costante della vita di ogni essere umano. 
A mantenere l'equilibrio tra le due ragazze c'è Dominique, giovane ragazzo spuntato all'improvviso, quasi per caso, con cui Miriam e Giulia sentono di avere una connessione speciale.
Uno dei temi più ricorrenti nel romanzo è l'Amore nelle sue forme più pure e perfette, grazie alla quale ogni soluzione appare più forte e nitida.

<<A volte accade che due essenze affini si incontrino e allora nasce qualcosa di meraviglioso: un amore senza tempo intriso di una particolare magia che permette loro di affrontare qualsiasi difficoltà o prova della vita. Tale amore è così grandioso che perdura anche dopo la morte. Quando ciò accade una luce inizia a risplendere e da quella scintilla nasciamo noi, Libere Essenze. Nasciamo dall'Amore e il giorno in cui i cuori si induriranno, non esisteremo più e allora sarà la fine, perché non ci sarà più l'equilibrio divino. Io sono nato da una scintilla speciale, lo stesso amore da cui sei nata tu.>>

I cavalieri della vita è un romanzo delicato e mistico allo stesso tempo. Il tema della fede viene affrontato in maniera posata, senza mai esagerare, ponendo l'attenzione su interrogativi importanti che, più o meno frequentemente, ogni uomo o donna si è posto.
Le ambientazioni si snodano in due differenti dimensioni, due mondi che si alternano, creando un intreccio più dinamico e coinvolgente.
Le storie dei tre protagonisti si intrecciano a quelle di altri personaggio, più o meno "reali", ognuno dei quali possiede le proprie caratteristiche che lo contraddistinguono e identificano.
Lo stile lineare e pulito rendono la lettura estremamente scorrevole.

Ringrazio l'autrice, Maria De Riggi, per avermi portato nel suo mondo, conciliando il genere fantasy ad un genere più particolare e ricercato, alla scoperta di valori puri e profondi lasciando socchiusa la porta della speranza.

Buona lettura!


1 commento:

  1. Ciao, passo velocissimamente solo per invitarti a dare un’occhiata al grande ebook givaway per i due anni di compleanno del nostro angolino web, se sei interessata clicca semplicemente qui c:
    Scusa il disturbo, ciauu!
    Rainy

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...