martedì 2 maggio 2017

Monthly Recap - Aprile




Ciao a tutti amici lettori!
Con grande stupore anche il mese di aprile è già terminato e come sempre (più o meno XD) ci troviamo a tirare le somme riguardo le nostre letture, i film che abbiamo visto e le serie tv che abbiamo concluso.



Purtroppo in questo mese, a causa di impegni vari, non sono riuscita a leggere quanto avrei voluto. Ho terminato infatti soltanto due letture.

La gabbia di Luca Spaziani (QUI la recensione) vede come protagonisti tre cinquantenni, Marcello, Vanni e Pietro, che si trovano nel bel mezzo di una crisi esistenziale, chiedendosi se sono soddisfatti della propria vita e se sono ancora in tempo per raggiungere la felicità e conoscere realmente sé stessi.

Di tutt'altro genere invece il secondo ed ultimo romanzo che ho terminato in questo freddo aprile: Qualcuno come te di Angela G. Di Maio, una storia d'amore intensa dove i sentimenti ed i pensieri dei personaggi sono i veri protagonisti. Leah e Nathan,
perfetti sconosciuti, si trovano spiazzati e stupiti dal feeling che li unisce già dal primo sguardo. I protagonisti cambiano, si evolvono nel corso della storia, fin quasi a diventarne uno solo. Un amore passionale vissuto a pieno in ogni momento. Potete leggere la recensione completa in QUESTO post.


Anche per quanto riguarda il cinema sono stata una mezza ciofeca XD. Ne ho visto soltanto uno gli ultimi giorni di aprile, in extremis (Fiuuuuuu u.u) che mi è piaciuto davvero molto.

Midnight in Paris, pellicola del 2011 diretta da Woody Allen, vincitore dell'Oscar nella categoria Miglior sceneggiatura originale, ha come protagonisti Gil (Owen Wilson) e Inez (Rachel McAdams) che, durante una vacanza a Parigi, scoprono inaspettatamente quanto siano diversi per abitudini, gusti e pensieri. Inez ama la ricchezza e la mondanità mentre Gil è uno scrittore, amante degli anni Venti, ama passeggiare tra le vie di Parigi sotto la pioggia.
E' proprio durante una di queste passeggiate che gli succederà qualcosa di inaspettato: riuscirà ad incontrare i suoi idoli, Francis Scott Fitzgerald, Ernest Hemingway, Pablo Picasso, artisti geniali senza tempo. Ma tra loro farà anche la conoscenza di Adriana (Marion Cotillard) che lo turberà e lo porterà a trarre delle conclusioni sconvolgenti sulla sua vita.
Un film delicato, sincero, dove la sensibilità e il mondo dell'arte ricoprono una fetta importante nella vita di Gil. Consigliatissimo.




Per quanto riguarda le serie tv invece...RULLO DI TAMBURI!!! Ooooooooooh (Ora la smetto XD)
HO TERMINATO FRIENDS


Ebbene si, cari amici, dopo ben dieci stagioni, 260 episodi e non so quanti minuti di messa in onda XD sono riuscita a terminare una delle sit-com più belle di tutti i tempi.
Divertente, ironica, a tratti malinconica, Friends incarna in pieno gli anni 90 (*-*). Friends è la storia di sei ragazzi che condividono la propria vita (e il più delle volte la propria casa) gli uni con gli altri.
Ma veramente...ma chi non lo conosce?! XD
Non mi dilungo perché vorrei dedicare un post apposito a questa meravigliosa serie tv che comunque consiglio a tutti (...dai, almeno qualche puntata! u.u)





 Risultati immagini per i giardini incantatiRisultati immagini per sotto il cielo di santiagoRisultati immagini per tatuaggi color pelle simone giraudi


In quanto a letture, non posso certo lamentarmi del mese appena terminato! Aprile è stato infatti un mese ricco di libri, tutti diversi e tutto con pareri positivi! Il primo libro che ho terminato è una raccolta di poesie: I giardini Incantati di Stefano Labbia (recensione) che anche chi, come me, non legge spesso questo genere letterario, potrà sicuramente apprezzare. Ho continuato poi con Sotto il cielo di Santiago di Rita Massaro, il racconto di un viaggio e il grande cambiamento che porta con sé nella vita di Marianna, una ragazza diversa dalle altre ragazze della sua età, con un tragico evento nel suo passato che ancora ha i suoi effetti nel suo presente. Trovate qui la recensione. E' stata poi la volta di Tatuaggi color pelle di Simone Giraudi, uno dei libri che mi hanno colpito di più in questo mese! Un libro ben scritto, una storia non reale ma resa tale grazie all'attenta costruzione dei personaggi e delle situazioni. (Recensione) La sfida/gruppo di lettura Una blogger per amica , ha visto protagonista per questo mese Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde di Robert Louis Stevenson, da tantissimo tempo, direi anni, volevo leggerlo e finalmente quest'occasione mi ha permesso di farlo! Una storia piena di mistero ma che offre anche tanti spunti di riflessione, un libro breve ed adatto anche a chi non ama particolarmente i classici, uno di quei romanzi che tutti dovremmo leggere prima o poi.

Non vi ho ancora parlato de Gli insetti sono tutti a dormire di Valerio Valentini ma conto di farlo in questi giorni in una recensione. Si tratta di una raccolta di racconti in cui si incontrano tante storie, tanti personaggi e in cui a fare da filo conduttore è una sottile ironia che, diverse volte, può trarre in inganno dato che i finali sono tutti "a sorpresa" qualcuno in positivo, altri invece hanno finali più drammatici. 
La sfida organizzata da Valentina del blog Universi Incantati a cui sto partecipando, la Made in Italy, prevedeva per il mese di Aprile la lettura di "un libro o autore che ti ha sempre incuriosito ma non hai ancora letto", così ho deciso finalmente di leggere Se una notte d'inverno un viaggiatore di Italo Calvino, autore di cui non avevo ancora letto nulla. Sono alle ultime pagine e sicuramente leggerò qualche altro suo libro dato che il suo stile è geniale!


Per quanto riguarda i film direi che per Aprile la situazione non è delle migliori, in quanto a numero dato che come qualità mi ritengo più che soddisfatta. Ho infatti recuperato dopo decenni Io e Annie di Woody Allen (si questo per noi è stato il suo mese!) . Una commedia sentimentale completamente diversa da quelle che siamo abituati a vedere che mi ha ricordato vagamente 500 giorni insieme (ok sì, è 500 giorni insieme che ricorda Io e Annie!) Alvy Singer, un comico, racconta la sua relazione con Annie durata un anno. Il comico, rivolgendosi direttamente allo spettatore, riflette sull'amore e sulla propria vita. Tra una riflessione le travate geniali dal punto di vista della regia! Da vedere!






E per le serie tv...ho terminato Breaking Bad!! Adesso riesco finalmente a comprendere tutto il grande successo che ha avuto, direi meritatissimo! Interpretazione dei personaggi incredibile, storia avvincente dalla prima all'ultima puntata, regista impeccabile. Ho sempre rimandato perché pensavo non riuscisse a prendermi visto il tema ma mi sbagliavo di grosso, è entrata subito e di diritto tra le mie sere preferite!




Com'è andato il vostro Aprile? Fateci sapere cosa avete letto e/o guardato!!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...