martedì 17 gennaio 2017

Teaser Tuesdays #71

Buongiorno Twinslettori!! E buon anno!
Com'è iniziato questo 2017? Tutto bene?
E con quale libro avete cominciato?
Io con lo stesso con il quale ho concluso il 2016! Oggi infatti, dopo qualche settimana di pausa, riprendo in mano la rubrica del Martedì: la Teaser Tuesdays e vi mostro un piccolo estratto dal libro in lettura!
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso
  • Condividi un breve estratto da quella pagina
  • Attenzione a non fare spoiler!
  • Riporta anche il titolo e l'autore del libro così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto

Il libro che sto ancora leggendo è Il condominio degli amori segreti di Livia Ottomani. Sono soltanto ai primi capitoli ma questo romanzo mi ha subito colpito per il linguaggio semplice e diretto, che rende la lettura estremamente scorrevole. Anche la trama mi sta incuriosendo parecchio.


Lo sguardo spazia sull'orizzonte aperto e sulla distesa di tetti. Sotto di loro, sulla sinistra, si staglia il campanile della basilica di San Pietro. La sola vista è sufficiente a placare l'animo di Anita: la sua amata città, la sua storia...a volte le sembra che solo questo la faccia star bene...E invece le relazioni..."Mi chiedono perché mai continuo a nascondere la mia storia con Mizuki, perché non mi decido a dirlo a mia madre. Sarebbe tutto molto più semplice", sospira. "Di cosa ho paura?".
Il pranzo prosegue. Anita si sforza di essere socievole con gli altri invitati ma resta, per tutto il tempo, su un costante chi va là.
Tra i partecipanti l'atmosfera è leggera, piacevole. La curiosità del nuovo, unita alla cordialità tipica del primo incontro, ha permesso di scoprire e apprezzare la parte migliore di ognuno dei presenti. Anita sente di essersi sottratta. E mentre si abbandona a quella constatazione, le succede di notare Daniele, come se lo vedesse per la prima volta. Come se un estraneo si sovrapponesse al ricordo familiare che ha di lui. I loro sguardi si incrociano. Anita si sente a disagio e distoglie subito il suo. Ma qualcosa di lui l'ha colpita. Non saprebbe dire cosa, ma si chiede come sarebbe conoscerlo oggi. Sembra aver una buona impressione sugli altri.





Io invece sto leggendo Dimenticare uno stronzo. Il metodo detox in tre settimane di Federica Bosco. Un libro che si ripromette di riprendere in mano il controllo di noi stesse e farci dimenticare la dipendenza da stronzo. Devo dire la verità, non mi sta convincendo completamente, si è simpatico ma lo trovo a volte un po' ripetitivo e non svela chissà quali segreti, molte cose sono cose già sentite, rimane una lettura comunque molto scorrevole.



Lo so, occuparti di te stessa in questo momento è l'ultima cosa che hai voglia di fare e ogni piccolo gesto quando si è depressi sembra un'impresa impossibile. E' come fossimo ferite a morte e non possiamo fare altro che rimanere in posizione fetale ad aspettare, aspettare di morire.
Ed è giusto: dobbiamo morire per rinascere. Rinascere più forti e più coraggiose. E potrebbero volerci mesi. Perché la certezza è una sola: che la guarigione arriverà, ma abbiamo il dovere di agevolarla.
Se ti rompi una gamba aspetti che guarisca senza fare troppi sforzi, ma fai riabilitazione, appoggi con delicatezza il peso sulla gamba, piccoli passi per tornare a correre, perché è quello che vuoi, non hai certo intenzione di rimanere sul divano per sempre con il gesso.
Ci vuole quindi un po' di tempo per togliere il gesso al cuore, ma va aiutato a tornare a battere e sognare e credere e amare.
Guardati allo specchio adesso, le occhiaie, i capelli unit, la faccia gonfia, sì confermo sei uno schifo in questo momento. Ma a tutto c'è rimedio!
Apri l'acqua della doccia, lasciala scorrere, spogliati ed entra sotto il getto.






E voi, cosa state leggendo?




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...