giovedì 5 gennaio 2017

Recensione: Lo scatto di un amore di Alice Bianco e Sara Prian





Lo scatto di un amore
di Alice Bianco e Sara Prian

Serarcangeli Editore, 2016
Romance/Young Adult, pagg. 160
 Cartaceo ma anche Ebook, 14,00€
Acquistabile su: Google Play Amazon - Streetlib

Sinossi. Cosa succede quando due anime simili si incontrano? Può scoppiare una bellissima amicizia o un amore, ma più difficile è rispondere alla domanda: resisteranno? Attraverso le scelte, le conseguenze e gli sbagli dei protagonisti di Lo scatto di un amore si è portati a riflettere proprio sulle paure, le ansie e gli equivoci del mondo moderno, così come sulla precarietà della vita e dei rapporti umani. I giovani Jim, Chloe, Florian ed Estrella, appassionati di cinema e di arte, attraverso parole e gesti significativi, cercheranno di dare una propria soluzione e qualche consiglio, per sfuggire alla caducità dell’esistenza e continuare a sognare e sperare, che un lieto fine sia ancora possibile.


Recensione

Lo scatto di un amore...sono stata a pensare durante tutta la lettura del romanzo: "ma...per che cosa sta "scatto"? Quando "scatta" la scintilla dell'amore? Quando l'amore parte troppo in fretta e fa uno scatto? Sì, con il senno di poi entrambe le ipotesi possono andare bene ma, in realtà, è molto più semplice e sta per...ah! No, dato che si capisce chiaramente alla fine, dovrete leggere tutto il romanzo per capirlo ;P Ok, lasciamo da parte le considerazioni personali e dedichiamoci al romanzo vero e proprio!

La copertina del libro racchiude tutti gli elementi essenziali della storia che viene narrata nel romanzo: una coppia, divisa tra due città Londra e Parigi. Una storia a distanza? Mmm non proprio, la storia di Jim e Chloe è molto più complessa.
I due protagonisti si conoscono per caso a Parigi, nel bar di Jim. Fin da subito si accorgono che tra loro c'è qualcosa di speciale ma per scoprire davvero cosa ci sia, passerà un po' di tempo, forse in un primo momento non si rendono bene conto nemmeno di loro di quello che hanno fra le mani.

Nelle prime pagine del romanzo prendiamo confidenza con loro della nascita dei sentimenti che solitamente accompagnano le prime fasi di una storia. I primi appuntamenti, le sensazioni, le pippe mentali riflessioni che occupano la mente...soprattutto di Jim. Già perché, almeno all'inizio, Jim appare quello più impacciato tra i due. Vive un po' in un mondo tutto suo, fatto di Arte e di sogni. Ci mette un po' ad aprirsi ma è proprio quando riesce a farlo che il destino rimescola le carte. Gli capita un'occasione, quell'occasione che stava aspettando da sempre ed è solo perché capisce che si tratta di un'opportunità con la quale può dare finalmente una svolta nella sua vita, che decide di prenderla al volo, dividendosi da Chloe.

Si voltò per un attimo e mi sorrise come per dirmi che non dovevo sentirmi stupido, poi tornò ad osservare la foto sussurrando quel tanto che bastava affinché io la sentissi. "E' una meraviglia, vero? Capisci cosa intendo quando dico che niente di brutto può accaderti qui?"Una citazione dal film. Una citazione che probabilmente in sé aveva un messaggio che dovevo percepire. Chloe stava bene in quel piccolo mondo che avevo creato per noi, era a suo agio. Dovevo agire, non potevo rimanere lì impalato a fare da spettatore ad una scena che in quel momento mi voleva protagonista.
A questo punto le loro strade si dividono ed assistiamo a due modi di vivere la storia.
I veri protagonisti sono i sentimenti e le sensazioni. Sarà difficile per i ragazzi riuscire a controllarli ed è per questo che si troveranno in alcune situazioni da cui sembrerà difficile uscire. Solo l'amore riuscirà a risolvere.

Sara e Alice, le autrici, sono riuscite a creare una storia davvero molto coinvolgente. Nella prima parte ci presentano i personaggi, ce li fanno conoscere, ci sentiamo partecipi della loro storia, ed è una parte molto intensa tanto che ci si chiede: "e adesso, cosa può succedere?" In realtà, il "bello" della loro storia arriva proprio in questo momento, nella seconda parte. Attraverso una successione di eventi che danno movimento alla narrazione, veniamo a conoscenza di cosa succede "dopo" la loro separazione. L'alternanza dei due punti di vista è un elemento che apprezzo molto in una storia d'amore e anche in questo caso è risultata vincente. Abbiamo in questo modo una visione a 360° gradi ed il coinvolgimento da parte del lettore è molto alto, ci troviamo a tifare per questi due ragazzi, a volerli riprendere quando sbagliano, a partecipare nelle loro gioie ma anche nei momenti in cui sembra tutto perso.
I personaggi sono ben costruiti, sia i due protagonisti ma anche i personaggi secondari che fanno da cornice alla storia ma che sono elementi essenziali per giungere alla conclusione che speriamo. 
La scrittura lineare e lo stile in cui viene narrata la storia, rendono la lettura molto coinvolgente e per questo molto scorrevole. 
Ho molto apprezzato, inoltre, tutti i riferimenti al mondo del cinema. Essendo "Jim" (ma anche le autrici, credo)  un grande amante di questo mondo ce ne sono diversi.
L'unica nota che stona è la parte finale, non per come sia andata, ma ho trovato i dialoghi forse eccessivamente "dolci", ma credo sia una questione di gusto personale.

Lo scatto di un amore è una storia si d'amore ma anche di speranza, in cui i protagonisti ci fanno riflettere sull'importanza di continuare a credere nei nostri sogni anche quando tutto intorno a noi ci spinge lasciare tutto perdere, che si tratti della nostra vita affettiva e non ed è per questo che vi consiglio di dare un'opportunità a questo romanzo!
Ringrazio le autrici per avermi dato la possibilità di leggerlo! 





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...