giovedì 29 settembre 2016

In my wishlist #10 - Books to read, movies to see

Buooongiorno lettori!!
La sister è fuori per qualche giorno e io me la sto spassando!


No, in realtà la situazione è più o meno questa:


Ma, giornate in solitudine a parte, oggi torno a parlarvi delle mie wishlist! Come sempre vi mostrerò 3 libri che vorrei leggere (e anche cercare di recuperare il prima possibile!), 2 film che vorrei vedere ed una serie tv che vorrei iniziare.



Libri
 
Tre autori italiani, tre libri, tre generi diversi. Di Enrico Brizzi non ho mai letto nulla, anche se è un autore che mi affascina molto, assolutamente da recuperare è anche Jack frusciante è uscito dal gruppo, classico degli '90! Di Zerocalcare, invece, ho letto Dodici (recensione) e anche se, secondo i suoi lettori, non è il suo lavoro migliore, mi ha spinto a voler leggere qualche altro suo fumetto. Tra i suoi lavori, la sua ultima "fatica", Kobane calling, mi incuriosisce davvero tanto! 
De Il condominio degli amori segreti quello che mi ha catturata è stata, devo ammetterla, la copertina! Adoro le illustrazioni e adoro questo tipo di illustrazioni! La versione digitale, su Amazon, è attualmente in offerta a 0,99€ ma vorrei aspettare ancora un po' e prendere la versione cartacea (resisterò?)...immaginate che figurino questa copertina in bella vita tra gli scaffali della libreria! In genere sono una lettrice che "non giudica il libro dalla copertina", bella o brutta che sia, sono quindi andata al sodo della questione e quando ho letto la trama il libro mi ha incuriosito ancora di più! Adoro le storie corali e questo sembra proprio fare al caso mio! Un altro elemento che aggiunge curiosità alla curiosità è l'autrice, Livia Ottomani, che...non esiste! In "Livia Ottomani" infatti si nascondono un collettivo di scrittori che si sono conosciuti ad un corso di scrittura. Un libro scritto a più mani, personalmente, non capita spesso di leggerlo! Se non si è ancora capito, ripongo diverse aspettative su questo libro, non mi resta che recuperarlo ed iniziare a leggerlo!

 
Teo ha trentanove anni, un lavoro sicuro, una macchina aziendale e una ragazza diversa ogni weekend. Sta bene, per il momento la vita gli piace abbastanza. Non come suo fratello Max, più grande di tre anni, che è sempre stato radicale in ogni cosa: nella ribellione ai genitori come nella passione per l'alpinismo che lo ha condotto a imprese estreme, nel costruire una famiglia e fare figli, come è giusto, passati i trenta e anche nel divorziare rovinosamente subito dopo i quaranta... Si sono sempre amati, questi due fratelli, e al tempo stesso non hanno potuto evitare di compiere scelte opposte, quasi speculari, sotto gli occhi spalancati e impotenti della sorella e dei genitori, che nella Bologna dei gloriosi anni Settanta e dei dorati Ottanta erano certi di aver offerto loro tutto ciò che serve per essere felici.
Teo sta rientrando in città per immergersi in uno dei suoi weekend di delizie da single quando i genitori lo chiamano: Max è scomparso, insieme ai suoi bambini.
Così Teo resta alla guida e punta verso le Dolomiti per andare a cercarlo. E, lanciato lungo l'autostrada tra angoscia e speranza, ci racconta tutta la loro vita: dalle gesta di papà Giorgio – dirigente della ditta di motociclette Vortex – e di mamma Adriana – un po' femminista e un po' signora italiana vecchio stile – all'epica di un'infanzia felice, dagli anni del liceo all'improvviso momento delle scelte, che per i ragazzi di questa generazione significa trovarsi di fronte un mondo completamente diverso da quello dei padri.
Con profondo divertimento e un po' di commozione, Enrico Brizzi torna al suo più puro talento narrativo dando vita a una grande epopea, che è insieme la rievocazione di un'Italia che non c'è più ma che conosciamo tanto bene e la storia intima di due fratelli diversissimi: chi dei due si è illuso? Chi ha scelto la strada migliore? Il legame che da sempre li unisce sopravviverà agli anni della maturità? Ma soprattutto: che fine hanno fatto Max, i suoi bambini, e tutti i sogni con cui siamo cresciuti?

 
Tre viaggi nel corso di un anno. Turchia, Iraq, Siria, per documentare la vita della resistenza curda in una delle zone calde meno spiegate dai media mainstream. Zerocalcare realizza un lungo racconto, a tratti intimo, a tratti corale, nel quale l'esistenza degli abitanti del Rojava (una regione il cui nome non si sente mai ai telegiornali) emerge come un baluardo di estrema speranza per tutta l'umanità.
 
 
 

I condomini sono riuniti al completo quando, nel loro palazzo alla Garbatella, arriva l’affascinante Daniele Bracci, un musicista che si fermerà lì per qualche mese. Daniele è frastornato dall’accoglienza più che calorosa. Matteo Spina, il saggio, lo recluta subito per lavorare nell’orto condominiale. Paolo e Rudy, che vivono nell’attico, pensano già a un pranzo di benvenuto. Giovanna, invece, vede in lui un fidanzato perfetto per la figlia Anita… Ma la mattina dopo, quando Matteo Spina blocca Anita per presentarle il nuovo arrivato, la ragazza ha uno shock: perché lei, quel Daniele Bracci, lo conosce bene, e dai tempi del liceo. E ha fatto di tutto per dimenticarlo. E ora? Dovrà fingere di non averlo mai visto prima? Certo, Anita non è l’unica, nel condominio, ad avere qualcosa da nascondere. Giovanna, ogni lunedì, esce vestita di tutto punto. E con una scusa sempre buona per chi le chiede dove va. E Matteo Spina? Nemmeno lui la racconta giusta. Lo sa bene Pina, la pettegola del palazzo, che dietro alle persiane spia quello che accade, e annota poi tutto sul suo diario segreto…
 
 
 
Film
 
 
 
I film che vi mostro sono due sequel, due pellicole uscite da poco al cinema, spero infatti di poterne recuperare almeno uno questo fine settimana. Il primo è Bridget Jones' baby, posso mai perdermi il terzo capitolo dedicato alla portabandiera di tutte noi zitelle eternamente single? Se poi ci aggiungiamo un Patrick Dempsey a caso, guardarlo diventa un obbligo!
 
 
 
 
 Il secondo lo aspettavo da tantissimo tempo ed è Alla ricerca di Dory! Ho adorato questo personaggio nel primo film, del 2003, Alla ricerca di Nemo e quando ho saputo che le sarebbe stato dedicato un film sono stata super felice! Se ve lo state chiedendo...si, mi rendo conto che sto parlando di un film di animazione xD
 
 
 
 
 Serie tv
  
Tra le serie tv che vorrei iniziare a seguire c'è Mr. Robot, una serie tv americana che ha vinto, anche recentemente, diversi premi. Sono titubante verso il genere ma vorrei comunque provare a dare una possibilità a questo telefilm.


Trama da Wikipedia
Elliot Alderson è un giovane tecnico informatico di New York che lavora come esperto di sicurezza informatica alla ditta Allsafe.Sociofobico, depresso e dipendente dalla morfina, la mente di Elliot è pesantemente influenzata dai deliri paranoici e dalle allucinazioni che gli causano grossi problemi nel relazionarsi con le persone e lo fanno vivere in un costante stato di ansia e paranoia. Nella vita privata Elliot è uno stalker informatico che tratta le persone come computer da hackerare per scoprirne i segreti più intimi e spesso agendo come una sorta di giustiziere informatico.
Elliot viene avvicinato da Mr. Robot, un misterioso anarchico-insurrezionalista, che intende introdurlo in un gruppo di hacktivisti conosciuti con il nome di fsociety. Il manifesto di fsociety è liberare l'umanità dai debiti con le banche e smascherare i corruttori che stanno distruggendo il mondo. Per convincere il giovane a unirsi alla causa, Mr. Robot dichiara di voler causare il fallimento della multinazionale E Corp, ritenuta responsabile di un disastro ambientale che ha causato la morte del padre di Elliot e di altre centinaia di persone. La E Corp, identificata in seguito come "Evil Corp" (multinazionale malvagia) dal protagonista, è il cliente principale della Allsafe e per il quale Elliot sarà nominato supervisore della sicurezza informatica.


E anche per oggi è tutto! Aspetto i vostri pareri sui libri, sui film e sulla serie tv!


6 commenti:

  1. Anch'io vorrei vedere il nuovo film su Bridget, anche se in fondo sono anche un po' "spaventata": sono passati così tanti anni dai primi episodi, chissà se gli sceneggiatori sono riusciti a inventarsi qualcosa di veramente originale, prendendo spunto dal libro! :P
    "Alla ricerca di Dory" sembra assolutamente imperdibile! *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è vero!! Sono tutti e due sequel usciti dopo tanto tempo!! Vediamo un po' quello che hanno combinato :D

      Elimina
  2. *Nuota e nuota zitto e nuota* Ho visto da poco alla ricerca di Dory ed è un film carinissimo, tanto buon divertimento pixar per i bambini di tutte le età; il terzo di Bridget Jones è anche sulla mia to watch list
    Di Mr Robot ho visto la prima serie, il pilot è accattivante il resto della serie va un pò a gusti è un pò cruda (non nel senso di violento ma per quello che ingergo credo definiscano senza filtri), con un taglio particolare nelle inquadrature avvicinandosi a tratti al genere dei film indipendenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mi dici così la mia curiosità per Alla ricerca di Dory aumenta ancora di più!!
      Mmm interessante anche Mr Robot, il genere un po' mi "spaventa" perché non so se può rientrare nei miei gusti ma, vedremo, gli darò sicuramente una possibilità!

      Elimina
  3. Sono un po' scettica sul terzo film di Bridget Jones, ma lo vedrò a prescindere perché sono follemente innamorata di Patrick *_*
    Ho solo un dubbio...come farò a guardare il film in italiano considerando che il doppiatore di Patrick in questo film doppia Colin Firth? Sono confusa O.o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!! Sono riuscita a vederlo sabato! Appena ho sentito Patrick ho detto "Ma che cacchio di voce gli hanno dato?!" ahahah però dai, poi ci si fa l'abitudine (diciamo così...) Il film è molto carino! La prima parte è molto divertente in pieno stile Bridget Jones, mentre la seconda è un po' più sentimentale!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...