martedì 22 marzo 2016

Teaser Tuesdays #35

Ciao amici lettori!
Dopo un po' di tempo torniamo con la rubrica del Martedì: "Teaser Tuesdays". Come stanno procedendo le vostre letture? Che libro state leggendo?
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso
  • Condividi un breve estratto da quella pagina
  • Attenzione a non fare spoiler!
  • Riporta anche il titolo e l'autore del libro così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto.
Il libro che sto leggendo in questo momento è The Danish Girl di David Ebershoff. Purtroppo, in questo periodo, mi sono un po' bloccata con la lettura e ho letto poche pagine. Il romanzo comunque mi sta incuriosendo molto.

 
Il nuovo stile di Greta imponeva colori tenui e luminosi: le gamme del giallo, il rosa pastello, l'azzurro ghiaccio. Come sempre dipingeva solo ritratti e usava i colori che arrivavano dalla ditta di Monaco di Baviera in flaconi di vetro con il tappo che non si avvitava bene. Ma mentre i quadri di prima erano lineari, seri e ufficiali, questi, nella loro levità e nei colori, sembravano caramelle, come disse una volta Lili. Erano grandi e ritraevano ormai quasi sempre Lili all'aperto: in un campo di papaveri, in un limoneto o sullo sfondo delle colline provenzali.
Mentre dipingeva, Greta non pensava a niente, o almeno così le sembrava: il cervello, i pensieri erano leggeri come i colori che mescolava sulla tavolozza. Era un po' come guidare sotto il sole: andava avanti alla cieca ma sicura e fiduciosa. Nei giorni migliori si muoveva in estasi tra la scatola dei colori e la tela, come avvolta da una luce bianca che la isolava da tutto fuorché dalla sua immaginazione. Quando il quadro funzionava, quando i colpi di pennello catturavano esattamente la curva del viso di Lili o la profondità dei suoi occhi scuri, Greta sentiva un fruscio che le riportava alla memoria quello delle bacchette di bambù usate per la raccolta delle arance nei frutteti di suo padre. Dipingere bene era come raccogliere la frutta e poi sentire il tonfo pieno di un'arancia che cade sulla terra grassa della California.
 
E voi cosa state leggendo?
 


3 commenti:

  1. Questo è un libro che mi incuriosisce moltissimo... è già in WL e sarà una delle mie prossime letture, sicuramente.
    Io in questo momento sto leggendo Fred Vargas, "L'uomo a rovescio", e ne sono... incantata.
    "Perché Danglard era un uomo diviso. Adamsberg, invece, era stato plasmato in un unico pezzo - e forse un po' affrettatamente - in un'unica materia, autonoma e mobile, che offriva al reale solo prese provvisorie"
    Una prosa così avvolgente da sembrare poesia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il commento, ho segnato il libro che stai leggendo, l'autrice mi incuriosisce davvero molto!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...