venerdì 25 marzo 2016

In my wishlist: books to read, movies to see

Ciao lettori!!
Oggi, vorrei introdurre, qui sul blog, una nuova rubrica. Non ho inventato niente di nuovo dato che ho già visto su altri blog rubriche del genere. In cosa consiste? Come avrete potuto capire dal titolo si tratta di andare a spulciare nella mia wishlist, la lista dei desideri, sia per quanto riguarda i libri sia film e serie tv. In ogni post, che vorrei avessero una cadenza regolare (settimanale o ogni due settimane), vi mostrerò 3 libri che vorrei leggere, 2 film che vorrei vedere e una serie tv che vorrei iniziare! In questo modo se sono libri che voi avete già letto o film e serie tv che avete già visto, potrete darmi i vostri pareri! Spero vi piaccia l'idea e iniziamo subito!
 
LIBRI


Zia Mame
di Dennis Patrick
Editore: Adelphi
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 380
 
Sinossi. Immaginate di essere un ragazzino di undici anni nell'America degli anni Venti. Immaginate che vostro padre vi dica che, in caso di sua morte, vi capiterà la peggiore delle disgrazie possibili, essere affidati a una zia che non conoscete. Immaginate che vostro padre - quel ricco, freddo bacchettone poco dopo effettivamente muoia, nella sauna del suo club. Immaginate di venire spediti a New York, di suonare all'indirizzo che la vostra balia ha con sé, e di trovarvi di fronte una gran dama leggermente equivoca, e soprattutto giapponese. Ancora, immaginate che la gran dama vi dica "Ma Patrick, caro, sono tua zia Mame!", e di scoprire così che il vostro tutore è una donna che cambia scene e costumi della sua vita a seconda delle mode, che regolarmente anticipa. A quel punto avete solo due scelte, o fuggire in cerca di tutori più accettabili, o affidarvi al personaggio più eccentrico, vitale e indimenticabile e attraversare insieme a lei l'America dei tre decenni successivi in un foxtrot ilare e turbinoso di feste, amori, avventure, colpi di fortuna, cadute in disgrazia che non dà respiro - o dà solo il tempo, alla fine di ogni capitolo, di saltare virtualmente al collo di zia Mame e ringraziarla per il divertimento.
 
Questo è, al momento, il libro che vorrei cercare di recuperare il prima possibile. Purtroppo nella piccola libreria in cui vado di solito non c'è, quindi...Amazon o Libraccio pensateci voi! Ho letto tantissime recensioni positive e tutte lo descrivono come un libro divertente e spassoso e dato che non mi capita spesso di leggere libri del genere non vedo l'ora di poterlo avere tra le mie mani!
 

Il mistero di Oliver Ryan
di Liz Nugent
Editore: Neri Pozza
Genere: Giallo, Thriller
Pagine: 224
Prezzo: 17,00€ cartaceo, 8,99€ ebook
 
Sinossi: Oliver Ryan è un uomo sicuro di sé. Unisce, come dice Michael, suo amico sin dai tempi dell'università, "un'avvenenza poetica" a modi compiti e riservati. Una combinazione irresistibile per le numerose ragazze da lui sedotte in gioventù, quando se ne andava in giro come un divo del cinema coi suoi completi di lino e gli occhi scuri da bel tenebroso. Una combinazione irresistibile anche per tv e media dublinesi, che fanno a gara per averlo nei talk show e sulle pagine delle riviste patinate. Oliver Ryan è, infatti, uno scrittore famoso, uno dei più noti autori irlandesi di libri per bambini. Come sovente accade agli uomini di successo, ha una compagna dolce e carina: Alice, che illustra magnificamente le sue opere, ma rifugge le luci della ribalta ed è così schiva che non vuole nemmeno rivelare che l'illustratrice dei volumi di Vincent Dax - il nom de plume di Oliver - è sua moglie. Una sera di novembre del 2011, dopo una cenetta deliziosa a base di tajine di agnello, roulade con i lamponi e Sancerre, accade l'irreparabile. Nella casa della coppia, situata nell'elegante Pembroke Avenue, Oliver picchia così selvaggiamente Alice da ridurla in coma... un corpo inerte disteso per terra, la testa e il tronco curvi come un punto interrogativo. La notizia fa subito il giro di tv e giornali. Com'è possibile che il carnefice dell'illustratrice sia proprio Vincent Dax? Lo scrittore venerato da un ampio pubblico per i suoi modi cortesi e per l'irresistibile fascino della sua persona?
 
Tranne queste poche informazioni non so altro. Seguo una pagina sull'Irlanda e questo romanzo è stato segnalato, dato che è il libro d'esordio di un'autrice irlandese appunto. Ne sapete di più?
 
 
L'uomo che credeva di non avere più tempo
di Guillaume Musso
Editore: BUR Rizzoli
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 372
 
Sinossi: New York, ai giorni nostri. Nathan Del Amico è uno degli avvocati più famosi della città. Ha fatto una carriera davvero invidiabile, che però ha pagato a caro prezzo: ha lasciato che un vuoto si insinuasse tra lui e la moglie Mallory e l'ha persa. Lei è tornata a San Diego dai genitori, portando con sé la piccola Bonnie, la figlia che Nathan adora e che ormai riesce a vedere così di rado. È un uomo solo. Un giorno riceve una visita inaspettata: un uomo che non ha mai visto prima, Garrett Goodrich, si presenta nel suo ufficio. È un medico di chiara fama, così sembra, eppure farnetica cose senza senso, sostiene di essere in grado di riconoscere le persone prossime alla morte, e dì avere una missione da compiere.




Una blogger mi ha consigliato questo autore e tra i titoli c'era anche questo titolo, avete mai letto qualcosa di Musso?
 
 
 
FILM
 
Tra i film che vorrei vedere ce ne sono due: uno made in Italy, l'altro internazionale.
The Lobster è uscito ad ottobre dello scorso anno e, purtroppo, è stato impossibile vederlo sul grande schermo dato che il primo cinema in cui il film era disponibile era a km e km di distanza da dove abito io!! (Rimango indignata ogni volta da alcune scelte sulla distribuzione cinematografica!) Sono single e un film in cui l'essere single è un problema ha attirato subito la mia attenzione. Un distopico sulla singletudine...devo vederlo! L'altro invece è Sempre meglio che lavorare che non sono riuscita a vedere al cinema perché, almeno nel mio cinema, è rimasto in programmazione solo 2 settimane. Sì i commenti su questo film sono per la maggior parte negativi ma seguo i The Pills, i ragazzi nel film, su youtube dall'inizio, adoro la loro comicità e anche se forse non è adatta al grande schermo sono curiosa di vedere comunque il loro lavoro.
 
 
Titolo: The Lobster
Regia: Yorgos Lanthimos
Genere: commedia, sentimentale, thriller
Anno: 2015
Durata: 118 min
Cast: Colin Farrell, Rachel Weisz, Léa Seydoux, Ben Whishaw, John C. Reilly, Olivia Colman, Ashley Jensen, Roger Ashton-Griffiths, Michael Smiley, Ariane Labed
 
Trama: Una storia d'amore ambientata in un futuro prossimo in cui le persone single, in base alle regole della città, sono arrestate e trasferite in hotel. Qui sono costrette a trovare un compagno in 45 giorni. Se falliscono, vengono trasformate in un animale a loro scelta e abbandonate nel bosco. Un uomo disperato sfugge dall'hotel verso il bosco dove vivono i "Solitari" e s'innamora, anche se è contro le regole.
 
                    
 
 

Titolo: Sempre meglio che lavorare
Regia: Luca Vecchi
Genere: commedia
Anno: 2016
Durata: 90 min
Cast: Matteo Corradini, Luigi Di Capua,Luca Vecchi, Giancarlo Esposito, Francesca Reggiani
Trama: I trentenni di oggi non trovano lavoro, non riescono ad emanciparsi e di questo sono terribilmente affranti. I The Pills no.
Luigi, Matteo e Luca si conoscono dall’infanzia, hanno quasi trent’anni e nessuna intenzione di prendersi sul serio. Da anni sono paladini di una battaglia ideologica: immobilismo post-adolescenziale costi quel che costi. E così, invece di star dietro a stage e colloqui di lavoro, preferiscono tirare a campare fumando sigarette, bevendo caffè e sparando idiozie attorno al tavolo della loro cucina alla periferia di Roma Sud. Ma il lavoro è un nemico duro, che colpisce alle spalle e cerca di farti crescere quando meno te lo aspetti. E allora bisogna essere disposti a tutto pur di salvarsi. Disposti a qualunque cosa…


 

 SERIE TV
 
 Tra le innumerevoli serie tv che vorrei iniziare a vedere c'è sicuramente Orange is the new black!
 
 
 
Piper Chapman, una donna di Brooklyn apparentemente per bene, finisce nel carcere femminile di Litchfield, dove dovrà restare per quindici mesi, dopo essere stata condannata per aver trasportato una valigia piena di soldi guadagnati con la droga per Alex Vause, una trafficante internazionale un tempo sua amante. Mentre si trova in prigione, Piper cerca non solo di assorbire il colpo e trovare il suo posto nella gerarchia delle detenute. ma riesamina anche la sua relazione con Alex, finita dietro le sbarre con lei.
 
 
Per questo primo appuntamento è tutto, aspetto le vostre opinioni!
 
 
 



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...