lunedì 21 dicembre 2015

Recensione Let it snow - Innamorarsi sotto la neve di John Green, Maureen Johnson, Lauren Myracle

Titolo: Let it snow - Innamorarsi sotto la neve
Autori: John Green, Maureen Johnson, Lauren Myracle
Editore: Rizzoli
Data di pubblicazione: 12 novembre 2015
Pagine: 373
Ebook: 9.99 €
Prezzo di copertina: 14.37 €

E' la Vigilia di Natale a Gracetown. Scende la neve, i regali sono già sotto l'albero e le luci brillano per le strade. Sembra tutto pronto per la festa, ma una tormenta arriva a sparigliare le carte. Così si può rimanere bloccati su un treno in mezzo al nulla e vagare per la città fino a incontrare un intrigante sconosciuto. Oppure prendere la macchina per raggiungere una festa che promette di essere memorabile, per scoprire che l'amore è più vicino di quanto pensassimo. O ancora ritrovare qualcuno che si credeva perduto, ma solo dopo una giornata piena di imprevisti e di...maiali. Grazie a John Green, Maureen Johnson e Lauren Myracle, affermati autori Young Adult, la magia delle vacanze splende su questi tre racconti d'amore, che s'intrecciano tra loro mettendo in scena baci appassionati e avventure esilaranti.



Ho scelto questa lettura proprio perché la cover e il titolo mi ispirano moltissimo: l'atmosfera natalizia, i colori scelti, tutto riporta inevitabilmente al Natale.
In più questo libro si trova in ogni dove, pubblicità, blog, librerie.
Let it snow è una raccolta di tre racconti che inevitabilmente si intrecciano, coinvolgendo personaggi, situazioni e imprevisti buffi e fuori dal normale.
E' la Vigilia di Natale, scende la neve ed è tutto pronto per festeggiare in serenità il Natale. Ma non tutto va come previsto: una terribile tormenta coglie alla sprovvista gli abitanti di Gracetown.
Tra intrighi amorosi, paure, delusioni e dubbi si srotoleranno le sorti di tutti i protagonisti.
Il tema principale su cui le tre vicende ruotano è l'amore: l'amore passionale, quello adolescenziale, ma anche quello perso per essere poi ritrovato.
Devo essere sincera. Tra i tre autori ho letto soltanto qualche opera di John Green (che ho apprezzato), mentre non conosco stili e opere delle due autrici donne.

Questo romanzo però mi ha stupito, devo ancora capire però se in positivo o in negativo!
Ho apprezzato lo stile particolare e la storia surreale, fuori dalle righe, ma mi aspettavo qualcosa in più.
La prima storia, Jubilee Express, scritta da Maureen Johnson, racconta la strana storia di Jubilee, una sedicenne che si trova a passare la Vigilia di Natale in una Waffle House a causa del deragliamento del treno in cui si trova. Jubilee è in viaggio verso casa dei suoi nonni poiché i suoi genitori si trovano in carcere dopo una rissa. Ma non tutto è perso per lei: dopo aver fatto conoscenza di ambigui personaggi, come ad esempio il giovane Jeb, disperato perché non riesce a contattare la sua fidanzata, Jubilee troverà il dolce aiuto di Stuart...

Ogni passo era una piccola impresa. La neve era così profonda e appiccicosa che mi ci voleva uno sforzo notevole per ritrarre il piede dall'impresa. Com'era prevedibile, le gambe si erano congelate a tal punto che iniziavo a sentirle calde di nuovo. I sacchetti sulla testa e sulle mani erano efficaci, dopotutto. Quando abbiamo trovato il passo giusto, Stuart ha osato una conversazione.
<<Dov'è la tua famiglia, sul serio?>> ha chiesto.
<<In prigione.>>
<<Si,, l'hai già detto al ristorante. Ma intendo sul serio...>>
<<Sono in prigione>> ho ripetuto per la terza volta.
Questa volta ho cercato di far attecchire il concetto. Stuart ha afferrato il punto quanto bastava per non rifarmi la stessa domanda, ma ha dovuto arrovellarsi un po' sulla mia risposta.
<<Per quale motivo?>> ha chiesto alla fine.
<<Uh, facevano parte di una...sommossa.>>
<<Cioè, partecipavano a una manifestazione?>>
<<No, a una liquidazione>> ho detto. <<Sono stati coinvolti in una rissa da shopping.>>

Il secondo racconto, Un cheertastico miracolo di Natale, scritto da John Green, narra la storia di tre adolescenti: Tobin, il Duca (che in realtà è una ragazza) e JP. I tre sono davanti alla tv, quando ricevono la chiamata di un loro amico che lavora alla Waffle House (quella in cui arriva Jubilee) e che li informa che è in corso una magnifica festa con l'arrivo delle cheerleader che non possono perdere. I tre partono all'avventura, tra metri di neve ed imprevisti pericolosi.

<<Tobin>> ha risposta la voce all'altro capo del telefono. Non era mamma. Era Keun.
<<Keun, ma tu stai lav..?>>
<<JP è con te?>>
<<Si>>
<<Ce l'hai il vivavoce?>>
<<Ma perché vu...>>
<<CE L'HAI IL VIVAVOCE?>> ha gridato
<<Aspetta.>> Mentre cercavo il tasto, ho detto: <<E' Keun. Vuole che lo metta in vivavoce. L'ho sentito un po' strano.>>
<<Ma dai>> ha detto il Duca. <<La prossima volta verrete a dirmi che il Sole è una massa di gas incandescente o che JP ha le palle piccole.>>
<<Non ti ci mettere>> ha detto JP.
<<Mettermi dove? Nelle tue mutande, a cercare le tue micropalline con una potentissima lente d'ingrandimento?>>

Nella terza storia, Il santo patrono dei maiali, di Lauren Myracle, riusciamo a capire chi è veramente l'onnipresente Jeb. In realtà la protagonista è Addie, una giovane donna che ha tradito il suo ragazzo ma che lo ama ancora (ebbene si...questo ragazzo è proprio Jeb!).
Riusciranno i due ad incontrarsi e finalmente chiarirsi?

Ciao, Jeb.
[...]
Ma quello che voglio dirti è che ho fatto una cazzata gigantesca, ma ho imparato la lezione. Sono cambiata, Jeb. Mi Manchi. E ti amo. Se mi dai un'altra possibilità, ti darò il mio cuore tutto intero. Lo so che suona melenso, ma è la verità.
Ti ricordi la vigilia di Natale dell'anno scorso? Lascia stare, so che te la ricordi. Be', non riesco a smettere di pensarci. Di pensare a te. A noi.
Vieni a bere un mocaccino natalizio con me, Jeb. Alle tre da Starbucks, proprio come l'anno scorso. Domani è il mio giorno libero, ma sarò lì, ad aspettarti seduta in una delle poltrone viola. Potremmo parlare...e anche di più. So che non merito nulla, ma se mi vuoi...sono tua.
xoxo, io.

Sono indecisa su quale sia il mio preferito tra la storia di Jubilee e quella di Addie, forse le innumerevoli lamentele di Addie mi fanno propendere per la storia della Johnson.
I finali sono scontati, si intuisce già dalle prime pagine come si concluderanno i racconti.
Lo consiglio? Ni. Una buona atmosfera natalizia, ma niente di più.

E voi lo avete letto? Cosa ne pensate?
Buona lettura!
 






Autori.

John Green è il pluripremiato autore di romanzi in vetta alla classifica del New York Times. Tra i riconoscimenti ricevuti, la Printz Medal, il Printz Honor e l'Edgar Award. E' stato per due volte finalista al LA Times Book Prize. Insieme al fratello Hank, ha cofondato Vlogbrothers, uno dei cavali video più seguiti al mondo.

Maureen Johnson è nata nel 1973 a Philadelphia e vive a New York. E' un'autrice Young Adult di successo, molto attiva su twitter.

Lauren Myracle, nata nel 1969 in North Carolina, ha scritto numerosi libri per bambini e ragazzi e conquistato negli Stati Uniti un posto di rilievo nella narrativa Ypung Adult.


1 commento:

  1. Non ho ancora letto questi tre racconti, sono molto curiosa dalle recensioni che ho letto in giro =)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...