martedì 7 luglio 2015

Teaser Tuesdays #11 - Il Trono di Spade - L'ombra della profezia

Ciao a tutti amici lettori!
Martedì, quindi Teaser Tuesdays! Cosa prevede la rubrica di oggi?

  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso
  • Condividi un breve estratto da quella pagina
  • Attenzione a non fare spoiler!
  • Riporta anche il titolo e l'autore del libro così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto

Sto leggendo L'ombra della profezia, il nono capitolo della saga Il trono di spade, di George R.R. Martin, e l'estratto di oggi è tratto proprio da questo libro. Ovviamente per chi non ha mai letto questa saga l'estratto sarà quasi incomprensibile. Il romanzo infatti è ricco di personaggi e di storie che si intrecciano costantemente. Nonostante questo adoro questa saga! Dopo Il Signore degli anelli credo che questa sia la saga fantasy che più mi ha appassionato. Da poco inoltre ho iniziato a vedere la prima stagione della serie tv e anche quella mi piace moltissimo!



SAMWELL
La Vento di Cannella era una nave-cigno di Città degli Alti Alberi, nelle Isole dell'Estate, dove gli uomini erano neri, le donne laide e perfino gli dèi erano strani. A bordo non c'erano septon per le preghiere dei defunti, quindi quel compito ricadde sulle spalle di Sam. E lui lo assolse in un punto al largo della costa di Dorne, bruciata dal sole.
Era un pomeriggio caldo e afoso, senza un alito di vento, eppure Sam indossò gli abiti neri dei Guardiani della Notte e pronunciò il discorso di rito. <<Era un brav'uomo>> cominciò...ma si rese conto che non erano le parole giuste. <<No. Era un grande uomo. Un maestro della Cittadella, portava la catena del suo ordine, ed era un confratello giurato dei Guardiani della Notte, per sempre fedele. Alla nascita gli è stato dato il nome di un eroe trapassato in giovane età, ma per quanto egli abbia vissuto a lungo, la sua vita non è stata meno eroica. Mai è esistito uomo più saggio, più gentile o sensibile. Alla Barriera, negli anni del suo servizio, non meno di dodici lord comandanti si solo alternati alla guida della confraternita, ma lui è sempre stato al suo posto a consigliarli. Lui stesso avrebbe potuto diventare re, ma quando gli offrirono la corona disse di darla al suo fratello minore. Quanti farebbero lo stesso?>> Sam sentì gli occhi riempirsi di lacrime, sapeva che non sarebbe stato in grado di andare avanti a lungo.

E voi? Cosa state leggendo?





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...