sabato 4 aprile 2015

Grey's Anatomy 11x18 - When I grow up

Un po' sottotono, il diciottesimo episodio di questa undicesima stagione di Grey's Anatomy. Pochi gli elementi e i momenti che si salvano.
Dopo la scorsa puntata speravo di vedere più momenti di Meredith e Derek; in realtà l'attenzione viene data maggiormente a lui e alla sua nuova filosofia di vita.


Meredith si sente fortunata, ha tutto quello che desidera, i suoi figli, Derek, un lavoro che adora, in questo momento non potrebbe chiedere e desiderare di più.
Anche Derek sembra essere felice e convinto della scelta che ha fatto, stare lontano dalla sua famiglia gli ha fatto capire cosa è veramente importante nella sua vita, non gli interessa salvare il mondo, non vuole perdere i momenti più belli con le persone che ama.
Lo vediamo infatti per la prima volta non in competizione con Amelia, ma, al contrario, sembra accettare sua sorella "come capo", l'importante è lavorare, fare qualcosa, anche le operazioni più semplici vanno bene.
(Devo ammetterlo, sono un po' scettica su tutto questo...non so quanto possa durare questo nuovo Derek)

Per il resto giusto un paio di novità.
Tutti i medici sono impegnati in un unico caso che vede coinvolte quattro persone: tre agenti di polizia ed un ragazzo. Durante una rapina, seguita da una sparatoria, tutti e quattro gli uomini rimangono feriti. Dan, uno degli agenti, riporta solo una ferita alla gamba (teniamo a mente Dan!), gli altri due poliziotti invece arrivano in condizioni gravissime. Pete e Brett, in seguito a delle complicazioni, non ce la fanno e ad entrambi aspetta lo stesso epilogo: la morte cerebrale. A complicare e a rendere la situazione ancora più difficile c'è un fatto: i due poliziotti sono fratelli!
Il quarto è un ragazzo che faceva parte del gruppo dei rapinatori, anche lui arriva in condizioni critiche: ha bisogno di un trapianto di fegato. Brett è perfettamente compatibile.
I medici si dividono, da una parte chi condanna il ragazzo e non è d'accordo con il trapianto, dall'altra chi invece pensa eticamente, professionalmente, e tra questi c'è la Bailey, l'unica che va fino in fondo e, con grande coraggio, prova a parlare con la madre, chiedendo il trapianto dell'organo di suo figlio. Ovviamente rifiuta, come si può chiedere di salvare la vita alla persona che ha ucciso i suoi figli, che le ha portato via tutto quello che aveva?
Dan è la chiave per risolvere il tutto, confidandosi con Callie, dice che tutti conoscevano il ragazzo, si trovava infatti in una situazione difficile e Brett avrebbe voluto aiutarlo. Questo convince la madre al trapianto del fegato di Brett e degli altri organi, anche di Pete. In questo modo, i due uomini hanno continuato ad aiutare gli altri, salvando la vita a ben 100 persone! Una piccola, grande, consolazione per la madre.

Tornando a Dan e a Callie... Dan è il poliziotto che ha riportato "solo" una ferita alla gamba, Callie si occupa di lui e parlando parlando, qualcosa si intuisce nell'aria, tra loro c'è una sorta di flirt abbastanza velato, fino alla fine. Mentre infatti Callie lo aiuta ad alzarsi dalla sedia a rotelle, Dan le dice che se non si fossero incontrati in tale giorno, le avrebbe chiesto di uscire, la dottoressa risponde che vorrebbe rivederlo per un controllo, facendo intuire la voglia di vederlo anche fuori dall'ospedale



Un momento emozionante è sicuramente la scena finale, in cui Amelia e Derek si ritrovano da soli a parlare. Per loro, tutta la storia della sparatoria non è stata facile da affrontare, inevitabilmente il pensiero è andato al padre. E' qui che Derek si confida ed espone il suo nuovo punto di vista e la voglia di continuare a stare accanto alla sua famiglia, senza avere la pretesa di salvare il mondo. Anche la sorella si apre con Derek dicendo che ha paura, ha paura perché crede di essersi innamorata di Owen.
Per quanto mi piacciano insieme, trovo il tutto un po' assurdo più che altro affrettato, abbiamo visto si e no 10 minuti complessivi in questi episodi che riguardavano questa coppia e ci siamo persi un bel po' se già si parla di innamoramento, spero che in questi episodi che mancano possano trovare il giusto spazio.


I momenti più divertenti di questa puntata se li aggiudica la Edwards! In ospedale arrivano dei bambini in gita, tra gli accompagnatori un ragazzo davvero niente male! Così durante il giro dei vari reparti dell'ospedale, nasce una simpatia tra loro. La Edwards, dopo qualche indecisione iniziale, si convince e gli chiede di uscire! Un solo difetto....ha 17 anni!!!



Viene ricordato anche Mark. Jackson si ritrova a sistemare il volto dei due fratelli e ripensa al medico che gli ha insegnato tutto e che deve ringraziare per essere diventato quello che è adesso. Il suo desiderio è riuscire a fare lo stesso per qualcun altro.

Giovedì prossimo il prossimo episodio!
Sarò accontentata, tra le altre cose si parlerà di Amelia e Owen...incrocio le dita per loro!!





3 commenti:

  1. Ciao, ti ho taggata sul mio blog per il liebster blog award,, speroo non ti dispiaccia!!

    RispondiElimina
  2. Anch'io fan (da sempre) di Grey's. Ho amato molto il discorso di Derek & Amelia alla fine della puntata. E il VO di Meredith su cosa si vuole diventare da "grandi"; ci poniamo sempre così tanti traguardi per essere felici, raggiunto uno..vogliamo subito qualcosa di più. Penso che il succo del discorso di Derek sia proprio "non ho bisogno di cercare qualcosa di più, ho già tutto quello che mi rende felice". Magari coinciderà con il ritorno di un Derek vecchia maniera, quello che viveva in roulotte e con meno brama di successo (diciamolo..ultimamente derek è diventato molto meno simpatico di un tempo).
    Per Amelia..il "di più" è Owen. Vedremo come andrà a finire. A me Amelia piace tantissimo. Una boccata d'aria fresca per il cast di GA!
    Alla prossima puntata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, sono d'accordo! Derek ha perso un po' del suo charme.
      Anche a me Amelia è sempre piaciuta, ancora di più adesso con Owen. Non ci resta che aspettare domani per la nuova puntata!! :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...