venerdì 20 ottobre 2017

5 autori che mi incuriosiscono | 5 cose che




Buongiorno carissimi lettori!!
Finalmente Venerdììì, finalmente fine settimana! Ho bisogno di questo weekend non voglio fare nulla se non leggere!!!
Ma parliamo del post di oggi che, come ormai saprete, si tratta di un nuovo appuntamento con 5 cose che. Due settimane fa vi ho mostrato 5 autori che ho scoperto di recente, oggi invece ve ne mostro altri 5 che mi incuriosiscono! 
Non è stato per niente difficile sceglierne solo 5, diciamo che questi sono solo i primi 5 che mi vengono in mente.


mercoledì 18 ottobre 2017

www Wednesday #112





Buon Mercoledì!!
Come saranno andate le nostre letture questa settimana? Scopriamolo con la rubrica di metà settimana!


                                                   
           
    (What did you recently finish reading?)


                


                                           
                  
Ho terminato Esemplare uno di Veronica Balocco, una lettura intensa che mi è piaciuta molto. (Qui la recensione)
Ho letto eSTREmo inGAnno, l'ultimo romanzo di Cristina Vichi. Ieri ho pubblicato la recensione, potete trovarla qui e vi ricordo che, ancora oggi, potete partecipare al giveaway sul profilo facebook dell'autrice per provare a vincere una delle 3 copie ebook del libro.


martedì 17 ottobre 2017

Recensione eSTREmo inGAnno di Cristina Vichi + Giveaway!




Ciao lettori!! Qualche giorno fa ho pubblicato il release blitz di questo romanzo in cui oltre alle informazioni su questo libro, l'autrice, Cristina Vichi, mi ha dato l'opportunità di fare delle domande ai personaggi. Ho iniziato a leggere il libro dopo aver inviato il breve questionario e la curiosità che già era alta quando Cristina mi ha proposto la lettura del suo ultimo lavoro, è cresciuta ancora di più leggendo le poco informazioni che avevo a disposizione sui protagonisti delle vicende. 

(Celeste l'ardore di una donna e Celeste: la forza di una reginaDestini ingannati - Se poi te ne penti?! - Tander: dentro di noi l'energia dei fulmini)

Vi ricordo che per partecipare al Giveaway e vincere una delle 3 copie ebook in regalo, andate sulla pagina Facebook dell’autrice Cristina Vichi, commentate il Banner e condivididetelo!!

Buona fortuna!!!


Titolo: eSTREmo inGAnno
Autore: Cristina Vichi
Genere: Dark Fantasy, Paranormal.
Editore: Selfpublishing
Pagine: 162
Prezzo Ebook: € 2,99 Aderisce al Kindle Unlimited
Prezzo Cartaceo: € 8,32
Pubblicazione: 01/10/2017
Link di acquisto: eSTREmo inGAnno


Trama. Nel 1717 una giovane sventurata bruciò viva sul rogo, accusata di stregoneria. Quella drammatica storia fu tramandata nei secoli e il luogo della tragedia prese il nome di Katherine’s City, in memoria della ragazza. Kassy, diciassettenne del 2017, per strane e oscure ragioni si ritrova a vivere in prima persona la storia di Katherine, la Regina Rossa, scoprendo sulla propria pelle verità dimenticate, segreti inconfessabili e terribili maledizioni.
In un susseguirsi di scoperte sempre più inquietanti, l’angoscia di Kassy raggiunge l’apice quando capisce che la Regina Rossa non le ha rubato solo il corpo, lei vuole anche la sua anima, lei vuole scambiare i loro destini.
Chi brucerà sul rogo in quel terribile 17 ottobre 1717?


Recensione

Ho seguito l'autrice fin dai suoi inizi  e credo sia l'unica autrice di cui io abbia letto tutte le sue pubblicazioni. Quello che apprezzo maggiormente è che pur avendo una penna il cui stile rimane ben definito in ogni suo romanzo, riesce a spaziare tra i generi e a sperimentare sempre qualcosa di nuovo.
eSTREmo inGAnno è il suo ultimo romanzo e pur ricordando in alcune parti i lavori precedenti, presenta diverse novità!

lunedì 16 ottobre 2017

Recensione | Esemplare uno di Veronica Balocco


Esemplare uno
di Veronica Balocco

Data di pubblicazione: 27 luglio 2017
Genere: narrativa
Pagine: 100
ISBN: 9788899557638
Prezzo: 10€

Sinossi.
C’è un uomo, tale Olav Bleiki, che ogni sera ripone gli stivali verdi a 55 centimetri dalla porta d’ingresso della sua casa bianca. Spostarli anche solo di un’inezia potrebbe avere gravi conseguenze. E lui sta molto attento a evitarlo.
Non lontano c’è un pesce, tale Esemplare Uno, che da qualche tempo prova una strana sensazione. Un bisogno irrefrenabile, a cui non può più opporsi. Andarsene, prendere la via delle acque infinite, senza la certezza del ritorno.
Nel mezzo ci sono una donna alta e rossa dalle improbabili doti di madre. Un giovane che ogni giorno si apposta sul fiume, ben nascosto, per osservare l’uomo che vede da lontano. Una pesciolina che dalla vita ha imparato due lezioni indimenticabili. Tanti perditempo ansiosi di trovare ragioni per criticare il prossimo. E poi un filo lungo e trasparente che lega tutti, annodandosi infine al capo di una canna da pesca. Siamo evidentemente a Nord, dove le relazioni umane prendono la forma dell’essenzialità. Ma siamo anche in un mondo nel quale, da un’esca lanciata in acqua, si possono raccogliere immense lezioni di vita.

venerdì 13 ottobre 2017

5 cose che mi terrorizzano | 5 cose che




Buongiorno cari twinslettori e bentrovati con un nuooovissimo appuntamento con 5 cose che! 
Piccolo cambio di programma per l'argomento di oggi, era infatti previsto 5 libri di cui rimando la lettura da molto tempo ma Sonia de Il salotto del gatto libraio ha proposto questo nuovo tema...come perché? Ma perché oggi è Venerdì 13! E viene subito in mente Jason Voorhees, protagonista della serie horror "Venerdì 13", appunto. Se poi aggiungiamo che siamo nel mese di Halloween, il tema cade a fagiolo! 
Ecco quindi l'appuntamento più spaventoooso di questa rubrica con le 5 cose che mi terrorizzano!

Se non ve ne siete ancora accorti...io sono una fifona! Una volta, mio padre, scherzando (ma non troppo), parlavo di paure e mi ha detto "Faresti prima a dire di che cosa non hai paura!". Io ho paura della paura stessa! Per questo non ho avuto problemi a scrivere questo post in fretta e furia, all'ultimo momento, perché so benissimo quali siano le cose che mi terrorizzano. Diciamo pure che...ho ampia scelta!



Libri e film...di paura!
L'horror, in tutte le sue forme, per me, è un grande e gigantesco "no grazie!" Pensando al blog infatti non credo vi vengano in mente recensioni su libri o film di questo genere, semplicemente perché...non ce ne sono! O si possono contare sulle dita di una mano. Se da una parte c'è quel lato di fascino che avvolge le storie di paura, dall'altro il lato, ancora più grande e più forte di avere paura delle storie di paura! E' un "terrore" che posso tranquillamente evitare e quindi evito xD

giovedì 12 ottobre 2017

La bambina della Via Mala di Rosetta Spinelli | Recensione




La bambina della via Mala
di Rosetta Spinelli

Editore: Leucotea
Pagine: 192
Prezzo di copertina: 14,90€

Trama. È una mattina d'inverno del 1961 quando Francesca è costretta a lasciare la sua famiglia e a dire addio, forse per sempre, alle sue montagne per andare a fare la domestica in città. Ha solo undici anni, il cuore pieno di sogni e l'ingenuità degli innocenti. E la vita dura che la attende fa di tutto per spezzarla con fatiche e umiliazioni, come una Cenerentola senza più speranze. Anche Adriano ha solo undici anni quando, dopo la tragica e misteriosa morte della madre, viene rinchiuso in collegio, trascurato dal padre e odiato dal fratello maggiore che lo considera diverso. Quando Adriano e Francesca si incontrano per lei sarà un colpo di fulmine mentre lui userà il suo amore per nascondere un segreto sempre più difficile da conservare...

Recensione

Di solito quando riceviamo le proposte di recensioni da parte degli autori vengono rivolte al plurale siamo poi noi ad assegnarle a seconda dei nostri gusti personali.
La proposta dell'autrice, Rosetta Spinelli, questa volta mi ha particolarmente incuriosita dato che era rivolta direttamente a me, avendo letto dei miei gusti letterari. Come se avesse intuito che la sua storia mi sarebbe piaciuta. E così è stato!

Fin dalle prime pagine, complici le ambientazioni (le Alpi) che rendono la storia "magica", si ha la sensazione di leggere una storia che sa di passato, una di quelle storie che ci raccontano le nonne, storie di realtà, storie di un'età passata, storie di persone comuni.
La "bambina della Via Mala" è proprio una bambina che, apparentemente, sembra proprio non avere niente di speciale. 

"Mi chiamo Romelli Francesca ma tutti mi chiamano Franchina, ho dieci anni e frequento la quinta elementare. I miei genitori si chiamano Giacomo e Piera. Ho una sorella e due fratelli: mia sorella si chiama Silvana e ha sei anni più di me, mentre mio fratello Gianni ne ha tre più di me e Rico è più piccolo di me di due anni."
Queste sono le parole con cui Franchina si presenta. La bambina vive con la sua famiglia e saranno proprio loro a decidere di non farle continuare la scuola e di mandarla a servizio lontana da casa. Ed è proprio da queste sue prime esperienza che inizia a formarsi la sua personalità. 
Accanto a lei, un'altra figura è decisiva all'interno della storia e della vita di Franchina: Adriano. Il suo passato non è più semplice della bambina. Perde la madre in circostanze non del tutto chiare, il padre non lo considera, tanto che dopo la morte della madre lo manda in collegio e il fratello, Edoardo, non lo ha mai sopportato. Le relazioni all'interno della famiglia sono state influenzate dal rapporto che aveva Adriano con la madre. Elisa, nei suoi confronti era particolarmente attaccata e protettiva e l'aver sempre desiderato una bambina unita ai modi delicati del bambino, ha influenzato e non poco la loro relazione. Per questo padre e fratello lo hanno allontanato e lo hanno sempre guardato con occhi titubanti. I rapporti tra Adriano ed Edoardo vengono ancora più rovinati dall'arrivo di Franchina nelle loro vite.

mercoledì 11 ottobre 2017

www Wednesday #111





Buon Mercoledì, lettori!!
Come tutte le settimane facciamo un riassunto delle nostre letture!


                                                   
           
    (What did you recently finish reading?)

    



                  


                                                                               
                  
Ho terminato Le otto montagne di Paolo Cognetti, Premio Strega 2017, una lettura che mi ha sempre incuriosito molto e che ho trovato davvero coinvolgente, rilassante e ricca di fascino.
Ho finito anche Cronache dalla fine del mondo di Sara Zelda Mazzini, una lettura intensa, ricca di sentimenti ed emozioni. Presto la recensione.
Ho letto Il sentiero dei nidi di ragno di Italo Calvino, il suo primo romanzo. Con questa lettura ho partecipato alla reading challenge di Universi Incantati richiedeva la lettura di un classico della letteratura italiana e dato che sono riuscita a leggerlo poco prima dello scadere del tempo, ho scritto una breve recensione su goodreads, potete leggerla qui