venerdì 19 gennaio 2018

5 classici che mi vergogno di non aver ancora letto | 5 cose che


Buongiorno carissimi lettori!!
Siamo finalmente a Venerdììììì, stiamo per dare il benvenuto al weekend ed è il momento, come ormai saprete, dell'appuntamento con 5 cose che!
Oggi si parla di classici! I miei amati classici. Mi piacciono, ne ho letti molti anche se, non quanti vorrei. Oggi parliamo però di quelli che non abbiamo ancora letto che anzi ci vergogniamo di non aver ancora letto. Ora...io credo che nessuno si debba vergognare delle letture che non ha fatto (tanto meno di quelle che ha fatto) anche se, riconosco che ci siano delle eccezioni.


Inizio infatti con il botto. Senza preamboli, premesse, scuse o giustificazioni varie: non ho mai letto Piccole donne! Ecco, l'ho detto! Questo è uno di quei pochi casi delle letture non ancora fatte, di cui non vado propriamente fiera. Il bello è che non so nemmeno io il perché io non lo abbia ancora letto!! Ormai saprete, più o meno, il genere di classici che preferisco: la Austen e le sorelle Bronte in primis, quindi questo dovrebbe tranquillamente rientrare tra questi eppure, pur avendolo già da un po' in libreria, continuo a rimandarne la lettura! Prima o poi ci riuscirò! :P

giovedì 18 gennaio 2018

Piccole Dosi - L'amica geniale di Elena Ferrante

Ciao a tutti amici lettori!
Ultimamente sono un po' latitante nel blog in quanto non riesco a trovare tempo per la lettura. Sono riuscita però finalmente a rileggere e terminare L'amica geniale di Elena Ferrante (recensione QUI), un libro che non mi ha entusiasmato da subito ma che, con il passare dei capitoli, mi ha tenuta incollata alle pagine. 
Vi propongo quindi dei piccoli estratti, frasi o concetti che mi sono piaciuti e che mi hanno emozionato.


L'amica geniale
di Elena Ferrante

Edizioni e/o, 2011
Pagg. 400
 pagg. 573


Sinossi. Il romanzo comincia seguendo le due protagoniste bambine, e poi adolescenti, tra le quinte di un rione miserabile della periferia napoletana, tra una folla di personaggi minori accompagnati lungo il loro percorso con attenta assiduità. L'autrice scava nella natura complessa dell'amicizia tra due bambine, tra due ragazzine, tra due donne, seguendo la loro crescita individuale, il modo di influenzarsi reciprocamente, i buoni e i cattivi sentimenti che nutrono nei decenni un rapporto vero, robusto. Narra poi gli effetti dei cambiamenti che investono il rione, Napoli, l'Italia, in più di un cinquantennio, trasformando le amiche e il loro legame. E tutto ciò precipita nella pagina con l'andamento delle grandi narrazioni popolari, dense e insieme veloci, profonde e lievi, rovesciando di continuo situazioni, svelando fondi segreti dei personaggi, sommando evento a evento senza tregua, ma con la profondità e la potenza di voce a cui l'autrice ci ha abituati. Si tratta di quel genere di libro che non finisce. O, per dire meglio, l'autrice porta compiutamente a termine in questo primo romanzo la narrazione dell'infanzia e dell'adolescenza di Lila e di Elena, ma ci lascia sulla soglia di nuovi grandi mutamenti che stanno per sconvolgere le loro vite e il loro intensissimo rapporto.

mercoledì 17 gennaio 2018

Www...Wednesday #123





Buongiorno lettori!!
Incredibile ma vero, siamo già a metà settimana, è arrivato il momento, dunque, di fare un riepilogo delle nostre letture, come saranno andate in questa settimana?


                                                   
           
    (What did you recently finish reading?)


                                                                             

Ho finalmente terminato L'amica geniale di Elena Ferrante, una lettura che mi ha incuriosito davvero molto e...
Questa settimana non sono riuscita a terminare nulla ma...




(What are you currently reading?)


domenica 14 gennaio 2018

Segnalazioni Made in Italy #9






“CRAVING” Vol. 1 
edizione 2017 (renewed)
Nuova edizione con capitoli inediti
di Jo Rebel
Genere: urban fantasy
Uscita ebook: 21 dicembre 2017 (euro 2,99)
Uscita cartaceo: gennaio 2018
Pagine: circa 400
su Amazon Store

La prima edizione di “Craving” è stata pubblicata nel novembre del 2015 con una Casa editrice. L’entusiasmo dell’autrice per questa collaborazione è purtroppo scemato presto, e dopo due anni Jo Rebel è finalmente riuscita a rientrare in possesso dei diritti d’autore sia di “Craving” sia dei successivi libri della saga. “Craving” è infatti il primo di una serie, che adesso esce in versione ebook (Self), rieditato e con nuovi capitoli inediti. A inizio 2018 è prevista anche l’uscita del cartaceo e l’autrice sta già lavorando sul secondo volume.
Oggi la grafica di copertina è a cura di Angelice.
L’editing si avvale del lavoro di Claudia Colucci (che ha editato la prima versione), cui si aggiunge oggi quello di Elio Picardi, entrambi professionisti del settore.

Trama. Gregorio e Victoria sono nati fratelli, e il loro legame è divenuto più intenso quando sono rinati come immortali entrando a far parte della stirpe dei Vlasic, in eterno conflitto con la linea di sangue degli Zarevic. Dopo decenni spesi a viaggiare, ritornano in Italia, precisamente a Torino, certi di riprendere con la solita routine che mettono in scena per adattarsi al mondo umano. Vic si iscrive all’università e passa molto tempo con se stessa. Greg trascorre le notti fuori, altalenando tra noia e lussuria. La rabbia però inizia a minare la sua volubile esistenza, mentre una creatura misteriosa lo attacca, facendolo sentire, per la prima volta, debole. Costretti a ripercorrere i ricordi dolorosi del passato, si renderanno conto di come le loro vite siano destinate a modificarsi, trovandosi davanti a scelte di primaria importanza. Ambedue entreranno in contatto con degli umani, ma se per Gregorio il rischio sarà quello di ricadere in un errore già commesso in passato, per Victoria invece l’incontro con il suo "gemello di sangue" mortale potrebbe rivelarsi fatale. Avranno bisogno di Domiziano, il loro Creatore, dotato di una saggezza antica, e di Federico, migliore amico di Gregorio e passata storia d’amore, forse ancora non completamente chiusa, di Victoria. Entrambi saranno fondamentali per venire a capo di ciò che sta minacciando l’eternità dei due fratelli e a loro si unirà Gabriel, uno dei capi del Collegio degli Anziani Vlasic che governa le leggi degli immortali. Alla resa dei conti, Gregorio e Victoria arriveranno a dover combattere per continuare a esistere e senza volerlo infrangeranno due delle più sacre regole degli immortali: mai rivelare al mondo la tua vera natura senza un valido motivo e senza valutare bene le conseguenze, mai farsi coinvolgere da un umano.

L'autrice. Jo Rebel è una giornalista italiana specializzata in automobilismo di cui ha seguito sia il settore industriale sia quello sportivo, arrivando a lavorare in Formula 1. Si è poi occupata di grandi eventi, tra cui i Giochi Olimpici. Da sempre appassionata lettrice, l’opera della svolta per lei è stata “Orgoglio e Pregiudizio” di Jane Austen. Si augura che una briciola di Mr. Darcy possa entrare in ognuno dei suoi personaggi maschili. Adora viaggiare, sia in aereo sia con la fantasia. Vive a Torino con Mya, una dolce gatta tigrata, e non potrebbe mai rinunciare al computer, alle bibite gassate, alla sua collezione di album dei Bon Jovi, e alle sette stagioni di Sons of Anarchy. “Craving” è il suo primo romanzo urban fantasy. Nel 2016 ha pubblicato “Come pioggia sulla pelle” (romance) cui è seguito lo spin-off “Come foglie sospese nel vento”. Tutti i suoi libri si trovano su Amazon Store (anche per chi ha l'abbonamento Kindle Unlimited).



venerdì 12 gennaio 2018

5 libri che vorrei leggere nel 2018 | 5 cose che




Buongiorno carissimi twinslettori!!
È Venerdì, un'altra settimana sta per giungere al termine, il fine settimana è alle porte ed un nuovo appuntamento con 5 cose che ci aspetta!!
Abbiamo infatti messo da parte i post natalizi ma non la rubrica.
Se becco quella st****a, testa di ****, cret**a che ha proposto il post di oggi, la faccio fritta! Ma come si fa, io dico COME SI FA a scegliere solo 5, ripeto SOLO 5 libri tra tutti quelli che un lettore vorrebbe leggere nell'anno che è appena cominciato!!! Certo che la gente non ragiona eh...andrebbe eliminata!
...Come?! L'ho proposto io?! 
Beh dai, è un bel tema no, pieno di spunti di lettura...non trovate?!

Ok, scherzi a parte. Per quest'inizio anno avevo in mente di scrivere un post del tipo "i 30 libri che vorrei leggere nel 2018", poi ci ho ragionato un po' e ammetto che sarebbe stato un po' pretenzioso e poco reale. Così ho pensato di ridimensionare il tutto, inserendo questo titolo tra le proposte del sondaggio per scegliere gli argomenti di Gennaio, pur rendendomi conto, fin da subito, che non sarebbe stato facile sceglierne solo 5. Anche se, in fin dei conti, è un numero "onesto". 

giovedì 11 gennaio 2018

Le letture di Dicembre + Libri da leggere a Gennaio




Buongiorno lettori!!
Il nuovo anno è già iniziato da qualche giorno ma, come ho scritto nel post dei propositi per il 2018, mi piacerebbe riprendere in mano i riepiloghi delle letture mensili, aggiungendo una piccola novità.

Com'è andato il mio ultimo mese del 2017 in quanto a letture?
Bene e male allo stesso tempo. Sarò breve, brevissima. Le letture nel mese di Dicembre sono state...oooooo rullo di tamburi, una e..mezza ^^'

Già perché, come forse qualcuno saprà, il mese che si è appena concluso ha visto come protagonista indiscusso Delitto e castigo di Dostoevskij. È stata una lettura abbastanza impegnativa ma sono felicissima di averla portata a termine. Qualche volta, devo essere sincera, ho pensato di abbandonarlo, non tanto perché non mi sia piaciuto ma, forse, non era quello il suo momento. Dicembre è stato infatti un mese molto impegnativo, il tempo per leggere è stato pochissimo e, per questo, il libro mi è sembrato infinito (in effetti sono più di 700 pagine!) ma, nonostante questo,  i nomi difficili da ricordare se si è alle prime armi con i romanzi russi, alcuni momenti un po' confusionari a cui bisogna prestare attenzione per riuscire a non perdere il filo, è davvero un bel libro, ricchissimo di spunti per la riflessione.
Il libro a metà tra Dicembre e Gennaio è L'impazienza di Penelope di Giovanna di Verniere. È un libro che Debora aveva già letto tempo fa (qui la recensione) e che ero curiosa di leggere anche io. Il libro da leggere per il mese scorso per la Made in Italy challenge, la sfida di lettura organizzata da Valentina del blog Universi Incantati, era un esordio 2017, così ho colto la palla al volo e l'ho letto. La lettura scorre molto velocemente, ho impiegato qualche giorno per leggere le prime 30 pagine, sempre e soltanto per problemi di "tempo", ma ho avuto una giornata libera e in 2/3 ore sono riuscita a terminarlo, la scrittura fluida e la storia coinvolgente, di certo, aiutano. Qui una mia breve recensione.

mercoledì 10 gennaio 2018

www Wednesday #122





Buongiorno lettori!!
Siamo a metà settimana, sono già trascorsi i primi dieci giorni dell'anno...come sarà iniziato il 2018 in quanto a letture? Scopriamolo con la rubrica www Wednesday. Come sempre, rispondiamo alle 3 domande!


                                                   
           
    (What did you recently finish reading?)


                                            
 
                           
Purtroppo, non sono riuscita a terminare niente
Ho terminato L'impazienza di Penelope di Giovanna di Verniere, un romanzo rosa diverso dal solito (qui la mia breve recensione su Goodreads) e Fahrenheit 451 di Ray Bradbury, libro di cui rimandavo la lettura da secoli. La fantascienza/distopia non è tra i miei generi preferiti ma qui siamo tra le eccezioni. Bello, bello! Estremamente attuale.





(What are you currently reading?)