venerdì 15 marzo 2019

5 serie tv preferite, vecchie e concluse | 5 cose che



Buongiorno lettori!!
Il fine settimana è alle porte ma non posso certo saltare l'appuntamento del Venerdì con 5 cose che!
Oggi torniamo a parlare di serie tv!
Ultimamente, purtroppo, non riesco a seguirne tante ma sono pronta a rispondere alla richiesta di oggi visto che parliamo di serie tv preferite, vecchie e concluse!! Trovate alcuni titoli in altri post con argomenti simili: le 5 serie tv preferite5 serie tv della mia adolescenza e 5 serie tv interrotte che ho amato. Ecco, invece, i 5 titoli della lista di oggi!

Scrubs


Se, come me, siete nate negli anni '90 non potete non aver visto almeno un episodio di Scrubs! Una serie divertente, comica, ma tra tanta ironia anche spunti di riflessione. Nata un po' per prendere in giro i telefilm del periodo (E.R. in primis) vede per protagonisti non solo aspiranti medici ed infermieri, ma anche inservienti! Se non lo avete ancora vista...recuperatela!

Breaking Bad


Serie "vecchia" ma che ho recuperato solo di recente, curiosa di scoprire il perché di tanto entusiasmo a riguardo. Nonostante le prime stagioni siano più lente rispetto alle altre, sono indispensabili per entrare in contatto con i personaggi, appassionarsi alle loro storie, inizi a guardarla e non ne puoi più fare a meno.
Giorni fa ho letto della notizia di un film sequel della serie che vede protagonista Jesse Pinkman (Aaron Paul) e io non posso che esserne felice visto che è il mio personaggio preferito!!

Downton Abbey



Serie tv che ho scoperto per caso, qualche anno fa, lento rispetto a quello che ero abituata a vedere ma costumi, ambientazione e personaggi meravigliosi!
Un piccolo segreto: non ho ancora visto l'ultima stagione perché non posso credere sia l'ultima!! Ma non potrò attendere ancora per molto per recuperarla visto che a Settembre uscirà il film sequel!!


Daria 



Guardate l'espressione nell'immagine della protagonista della serie tv animata, è l'espressione che avrà sempre Daria! Cinica, anticonformista, sempre contro tendenza, in una società in cui non si riconosce.


Raccontami 



Concludo con un telefilm italiano, non sono solita seguire le produzioni made in Italy ma tra il 2006 ed il 2008, anno della messa in onda di Raccontami (a cui poi sono seguite repliche) non mi perdevo una puntata! La serie vede protagoniste le vicende della famiglia Ferrucci e raccontano uno spaccato di vita degli anni '60 in Italia. La serie purtroppo si ferma alla seconda stagione, nel 1967, sul più bello insomma...o forse no...


Alcune serie tv sono molto conosciute, altre un po' meno, fatemi sapere se le avete viste anche voi e, soprattutto, quali sono i vostri titoli!




Gli altri argomenti di Marzo:






Ogni settimana proporremo una lista di 5 "cose": 5 libri, 5 film, serie tv, personaggi, attori ecc ecc. A proporlo non saremo soltanto noi perché invitiamo anche voi a prendere parte attiva nella rubrica, iscrivendovi al gruppo facebook "Blogger: 5 cose che..." Per altre informazioni vi rimandiamo al post di presentazione che potete trovare QUI












giovedì 14 marzo 2019

Nene non vuole fare il bagno di Simona Massera e Silvia Baldi



Nene non vuole fare il bagno
una storia in rima di Simona Massera
illustrazioni di Silvia Baldi

Editore: EdiGiò
Collana: Le ranocchie
Anno edizione: 2014
Pagine: 32 p., ill.
Prezzo di copertina: 11.00€



Sinossi.
Nene non vuole proprio lavarsi, ma la sua mamma le farà scoprire com'è bello fare il bagnetto grazie all'aiuto di tanti simpatici animali marini!
Così Nene imparerà che il suo corpo va lavato con amore e con rispetto senza più un capriccetto!


Se pazienza voi avrete
con gran gusto leggerete
di una bimba capricciosa
di una vasca come il mare
dove i pesci con amore
sono chiamati ad aiutare.
Perché in fondo la magia
è l'avere fantasia!
Né bussola, né rosa dei venti
ti servono per dire: "Mi piace, accidenti!"
Perché il tuo cuore già lo sa
che questo libro gli piacerà.


Recensione

Nene è una bimba capricciosa quando si tratta di fare il bagnetto. E' veramente arrabbiata: non gli piace proprio nella vasca per lavarsi.
La mamma allora, con un tocco di genialità e fantasia, ha una brillante idea. 
Chiede a Nene di chiudere gli occhi e usare l'immaginazione: la vasca è come il mare.
"Il mare è fresco, il mare è blu, il mare è dove guardi tu."
Nene, affascinata e incuriosita, si immerge in acqua dove le vengono in aiuto tanti piccoli animaletti: Ginetto il polipetto per i piedi, Martino il pesce cancellino per le macchie dei pennarelli colorati sulle manine, Martina la bella stella marina per sciogliere tutti i nodi e abbellire i capelli, e per ultima Ruga la tartaruga.

Un grande insegnamento per tutti i bambini per far capire l'importanza di un momento quotidiano ricco di allegria e spensieratezza, per rispettare il proprio corpo.

Le illustrazioni sono parte integrante del libro, completandolo e rendendolo visivamente affascinante. Ogni pagina infatti presenta nella parte sinistra la parte in rima mentre, in quella destra, l'illustrazione correlata.

Le frasi in rima, semplici ma mai banali, rendono il racconto ritmico, gioiso e dinamico.

Ringraziamo l'autrice, Simona Massera, e l'illustratrice, Silvia Baldi, per avermi dato la possibilità di tornare bambina.
Lo consiglio davvero a tutti i bambini e alle loro mamme!

Buona lettura!





Biografia (semi seria) 
Simona Massera nasce nel 1974 a Torino, da piccola voleva diventare come Robin Hood e Lady Oscar. 
Da grande fa l'insegnante di sostegno e di teatro per bambini e ragazzi.
Silvia Baldi nasce nel 1970 a Torino, da piccola voleva fare la pianista e la Charlie's Angels. 
Da grande fa la mamma e lavora per una onlus.

mercoledì 13 marzo 2019

www Wednesday #165



Ciao lettori!!
Anche oggi, come tutti i Mercoledì, un veloce aggiornamento sulle nostre ultime letture!


                   
                                          

                (What did you recently finish reading?)     

  


Ho terminato la lettura di Dove il destino non muore di Elisabetta Cametti, e di Il tuo cuore è come il mare di Bianca Guaccero. QUI la recensione.




Ho letto Sui diritti delle donne di Mary Wollstonecraft, non è certo un libro attuale visto che si fa portavoce di una società diversa da quella di oggi ma un libro essenziale proprio perché in grado di alzare la voce su tutto quello che di sbagliato c'era e, purtroppo, ancora c'è.













martedì 12 marzo 2019

Il tuo cuore è come il mare di Bianca Guaccero | Recensione



Il tuo cuore è come il mare
Lettera a mia figlia Alice sulla vita e sulle favole e su come nasce una perla
di Bianca Guaccero

Editore: Rai Libri
Data di pubblicazione: 12 marzo 2019
Pagine: 175
Prezzo e-book: 8.99€
Prezzo edizione cartacea: 13.90€



Sinossi.
Una donna di successo, bella e affascinante, con molto talento, sembra una donna irraggiungibile. E soprattutto invincibile. Sembra che niente possa turbarla, mai. Eppure la vita, con la sua altalena di occasioni e delusioni, insegna che non è così e che le star sono donne, o uomini, proprio come tutti. Insomma, la vita non è una fiaba, per nessuno, ma "le fiabe hanno lo stesso linguaggio dell'amore". Ed è proprio attraverso il linguaggio delle fiabe e del suo amore di madre che Bianca Guaccero si racconta a sua figlia in questa lunga, appassionata e spassionata lettera, intima ma in qualche modo universale - perché i suoi ideali destinatari sono tutte le madri e tutte le figlie - e che si fa vademecum tenero e sincero per affrontare a viso e cuore aperti le gioie e i dolori, le vittorie e i fallimenti, le scelte e le decisioni che la vita inevitabilmente ci riserva.


Recensione

Ne Il tuo cuore è come il mare la celebre attrice, presentatrice e donna di spettacolo Bianca Guaccero si descrive a 360 gradi, una lettera a cuore aperto per la sua piccola Alice, un racconto di struggenti emozioni e pieni sentimenti.
Bianca parte dal suo passato fatto di delusioni e tentennamenti, incertezze e paure. Nonostante le possibilità si affaccino con estrema limpidezza la giovane donna non trova da subito la sua strada. Gli attacchi di panico, male quotidiano, le impediscono di esternare la sua vera essenza chiusa tra le mura invalicabili di timore e smarrimento.

[...] una cosa semplice e normale come uscire di casa, a un certo punto ha cominciato a diventare un problema. Mi bastava fare tre passi fuori dalla porta e la paura mi assaliva. Perché? Mi chiederai. Provo a spiegartelo. Vedi...fuori, all'esterno, in un mondo che mi appariva tanto grande e senza fine, avevo il terrore di dissolvermi, di sciogliermi in quell'immensità come fa una goccia nel mare. Al di là delle quattro mura amiche di casa, sentivo di non esistere, di perdere la mia identità, di fondermi col tutto e di smarrirmi. Negli spazi aperti arrivavo perfino a smettere di sentire il mio corpo, che sembrava disperdersi nell'aria come polvere dopo un colpo di vento. Avevo la stessa paura del mondo esterno che i personaggi de "La storia infinita" provano nei confronti del Nulla, quella misteriosa entità che inghiotte tutto il regno di Fantàsia, dissolvendolo, facendolo scomparire. Ecco, io temevo che arrivasse il Nulla a spazzarmi via.

venerdì 8 marzo 2019

5 libri sull'essere Donna | 5 cose che




Buongiorno lettori e buon 8 Marzo lettrici!
Un bell'appuntamento quello di oggi, non ho mai scritto un post o consigliato letture "a tema". Per questo, sono stata felice che sia stato proposto nel gruppo fb in cui parliamo della rubrica ed accettato di realizzarne uno. Di alcuni vi avevo già parlato, di altri no, una cosa è certa...ne avrei voluti citare di più ma, soprattutto, mi sono resa conto che sono ancora di più quelli che vorrei leggere. 
Ho voluto creare una lista mista con saggi, ma anche romanzi, libri adatti anche ai lettori più piccoli, quindi ecco i miei 5 libri sull'essere Donna.


Dovremmo essere tutti femministi
di Chimamanda Ngozi Adichie


Breve, diretto ma molto intenso, molto scorrevole ma ricco di significato, nato da un discorso che la scrittrice di origine nigeriana tenne a una conferenza. Partendo da fatti che l'hanno vista coinvolta fin da bambina, Chimamanda Ngozi Adichie cerca di dare una definizione sul significato della parola "femminista" oggi. Più che consigliato!

giovedì 7 marzo 2019

Libri letti a Febbraio e quelli che vorrei leggere a Marzo



Ciao lettori!!
Incredibile ma vero è iniziato Marzo, si sta avvicinando la Primavera, la mia stagione preferita! E, visto che il mese è iniziato da pochi giorni, sono di nuovo qui per fare con voi un veloce riepilogo delle letture fatte a Febbraio e, di seguito, una lista di quelle che vorrei affrontare durante questo mese. Avrò rispettato i miei piani?

Onorata società di Cirino Cristaldi e Mirko Giacone 
E le stelle non stanno a guardare di Loredana Limone 
Istantanee di Matteo Zanini 
Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda 

 Eleinda - La formula dell'immortalità di Valentina Bellettini 

Leggere Lolita a Teheran di Azar Nafisi  X
Lolita di Nabokov X


Purtroppo no, non sono riuscita a leggere tutti i libri che avrei voluto ma un po' me lo aspettavo, si sono aggiunti libri durante il mese e Febbraio si sa, ha qualche giorno in meno direi che è andata molto bene anche perché, evento più unico che raro, ho scritto quasi tutte le recensioni dei libri letti, direi che le challenge a cui partecipo in questo aiutano molto!


Ho iniziato il mese con Onorata società di Cirino Cristaldi e Mirko Giacone, libro che ci è stato inviato dalla casa editrice, la Bonfirraro. È un libro sulla mafia nel suo significato più ampio, su un modo di fare politica che non ha niente di buono. Pierluca, il protagonista, è un ragazzo che inizia la sua vita politica con tutte le buone intenzioni, dalle battaglie combattute all'università al diventare protagonista della vita politica del suo paese non impiegherà molto, visto che entrerà in contatto con le persone "giuste". Non è tutto oro quello che luccica, infatti si ritroverà a fare i conti con la parte peggiore di questo mondo fatto di compromessi, di intrighi e di segreti da mantenere nascosti. Qui la recensione.
Ho deciso anche quest'anno di partecipare alla Made in Italy reading challenge organizzata da  Valentina del blog Universi Incantati la novità di quest'anno è che si è spostata su Instagram! L'obiettivo dello scorso mese (15 Gennaio - 15 Febbraio) era quello di fotografare libri scritti ovviamente da autori italiani che avessero all'interno una mappa. Per molto tempo sono stata indecisa se prendere parte o meno visto che tutti i libri che mi venivano in mente erano sprovvisti di mappa. Poi, l'illuminazione! In E le stesse non stanno a guardare, il secondo volume della serie di Loredana Limone, ambientata nel piccolo Borgo Propizio, c'è proprio una piccola mappa del borgo. In questo modo mi sono finalmente decisa a riprendere in mano questa serie che avevo messo da parte per un po', rendendo un piccolo omaggio all'autrice che, purtroppo, ci ha lasciati alla fine dello scorso anno. Come ho scritto su Instagram (se la "conoscevate", anche solo virtualmente, lo sapete già), cercando le sue immagini sul web, la vedrete sempre sorridere. Ed è la stessa serenità che si respira nel luogo che ci ha lasciato in eredità: Borgo Propizio, un piccolo paesino in cui il tempo sembra si sia fermato a qualche tempo fa, in cui tutti conoscono tutti e in cui sì, ci sono dei dissapori ma ognuno riesce a trovare la propria via seguendo le proprie passioni. In E le stelle non stanno a guardare ritroviamo tutti i personaggi del primo volume ed è per questo fin dall'inizio incalzante nel ritmo. L'aggiunta di nuovi protagonisti, rende il romanzo ancora più coinvolgente! La scrittura si riconferma brillante e vivace e seguire le vicende di ogni personaggio, intervallate tra loro, stimola costantemente la curiosità del lettore. Sì seguono così le disavventure di Mariolina e Marietta le sorelle del Borgo, Ornella nell'organizzazione di un festival letterario, zia Letizia e le sue infinite passioni, la giovane Belinda che forse avrà finalmente l'occasione di trovare il pezzo mancante nella sua vita ma anche Antonia che nel piccolo Borgo riuscirà, non troppo facilmente, a cambiare pagina confermando così il potere che ha il piccolo paese. Insomma, se non lo avete ancora fatto, vi invito a visitare Borgo Propizio!
Un'altra sfida di lettura a cui ho deciso di partecipare è quella organizzata dalla Booktube Italia Legge Indipendente per la quale ho letto due titoli. Come sempre, ci sono due obiettivi da portare a termine per ottenere il massimo dei punti. Il primo di Febbraio era la lettura di una raccolta di racconti sempre, ovviamente, edita da una casa editrice indipendente. Anche in questo caso, ne ho approfittato per leggere un libro che avevo già da un po' in libreria: Istantanee. Dieci racconti per sognatori diurni di Matteo Zanini. Le impressioni iniziali molto positive sono state confermate! Le "Istantanee" che l'autore scatta sono suggestive, magiche e proprio come sogni, sono in grado di regalare al lettore momenti di distacco dalla realtà. Con uno stile raffinato, elegante e con una accurata ricerca delle parole l'autore ci accompagna nelle storie che, di volta in volta ci presenta. 10 racconti, 10 storie, tanti protagonisti, tutti diversi tra loro, alcuni reali altri fantastici, altri ancora astratti, tanti temi trattati. Un viaggio in dieci tappe nel suggestivo mondo dei sogni. Qui la recensione. Qui la recensione.
Il secondo obiettivo della Btili reading challenge per il mese di Febbraio era invece leggere un libro edito dalla casa editrice Baldini e Castoldi, non avendo in libreria un libro da leggere di questa casa editrice, ho sfogliato il loro catalogo e ho deciso subito di recuperare Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda. Il libro narra la storia di Enaiatollah Akbari, in realtà è il protagonista stesso, in prima persona, a raccontarcela. Sebbene Enaiatollah rimanga sempre con una certa distanza, raccontando la sua storia senza tanti dettagli, senza tanti particolari, concentrandosi su quello che è accaduto, è impossibile rimanere impassibili leggendo tutto quello che ha dovuto affrontare. Ed è ancora più incredibile se ci si sofferma a pensare che sia solo uno dei tanti, tantissimi, che hanno lasciato e che lasciano la propria terra che ha poco da offrire, con la speranza di un futuro migliore pur sapendo che non sempre si riesca a raggiungerlo. Non uno dei tanti ma uno come tanti. Un libro emozionante, scorrevole da leggere, non così semplice ma necessario, uno di quei libri da leggere, soprattutto chi ci vuole con i porti e le menti chiusi! Qui la recensione.
L'ultimo libro letto a Febbraio è Eleinda - La formula dell'immortalità di Valentina Bellettini, il secondo volume della sua serie Urban Fantasy / Paranormal Romance / Sci-fi che ho avuto il piacere di leggere in anteprima. Se siete amanti dei draghi, delle avventure, di storie ricche di colpi di scena ma anche ricche di sentimenti, è la serie che fa per voi, qui trovate la mia recensione!



I libri che non sono riuscita a leggere sono Leggere Lolita a Teheran di Azar Nafisi, libro scelto per Febbraio e Marzo per il gruppo di lettura LiberTiAmo che sto attualmente leggendo e Lolita di Nabokov che avrei voluto iniziare prima del libro della Nafisi ma penso di rimandare ancora un po'.

Quali altri libri leggerò a Marzo?

 


Sto già leggendo anche Sui diritti delle donne, saggio interessantissimo di Mary Wollstonecraft che ho ritrovato in libreria insieme ad altri saggi presi con il Corriere della sera anni fa e che, vergognosamente, non avevo ancora letto. Appena scovato non ho potuto non leggerlo!
Per la Btili reading challenge, l'obiettivo per questo mese è la lettura di un libro scritto da un'autrice, sempre di una casa editrice indipendente, non ne sono ancora del tutto certa ma mi piacerebbe leggere i Diari di Sylvia Plath, mentre la casa editrice del mese è la Keller, editore che ho conosciuto ad inizio anni con I mistici di Mile End di Sigal Samuel. Per questo mese ho deciso di leggere La felicità di Emma di Claudia Schreiber, che sto aspettando!
Sono in attesa anche di altri libri quindi questa lista potrebbe avere delle variazioni ma mi fermo qui!

 



Com'è andato il vostro Febbraio? Quali sono le letture che avete apprezzato di più? E avete programmi per Marzo??






mercoledì 6 marzo 2019

www Wednesday #164



Ciao lettori!!
Come tutti i Mercoledì facciamo il punto della situazione sulle nostre letture!


                   
                        

                (What did you recently finish reading?)     

         


Ho terminato l'ascolto di Appunti per un naufragio, mio primo audiolibro, scritto e letto da Davide Enia. Presto la recensione.




Ho letto Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda, potete leggere la recensione qui ed il secondo volume della serie Eleinda, "La formula dell'immortalità" di Valentina Bellettini di cui invece potete trovare la recensione qui