mercoledì 23 agosto 2017

www Wednesday #104





Ciao lettori!!
Oggi le Twins, partono!! Finalmente :P
Ma il blog non va in vacanza, abbiamo deciso di non metterlo in pausa e di pubblicare comunque qualche post durante la nostra assenza. Quindi se siamo poco attive è per questo!! Vediamo subito come procedono le nostre letture e quali saranno i libri che leggeremo
                   
                                     

           
    (What did you recently finish reading?)

        
         

Ho letto Un giorno di ordinario narcisismo di Giacomo Festi, una lettura davvero interessante, dal linguaggio crudo, che racconta, in 236 pagine, la giornata di un giovane ragazzo, abitante di R, i suoi pensieri, i suoi dubbi, e le sue "sfighe". Lo consiglio. ;)
Ho letto L'ultima notte al mondo di Bianca Marconero. Una conferma dello stile vincente della scrittrice! Un buon romance che tutti gli amanti del genere, ma anche chi di solito lo allontana, dovrebbe leggere. Una lettura molto piacevole.



martedì 22 agosto 2017

Recensione - Come Dennis Bergkamp o l'amore ai tempi del giornalismo sportivo precario di Lorenzo Latini


Come Dennis Bergkamp 
o l'amore ai tempi del giornalismo sportivo precario
di Lorenzo Latini

Editore: AUGH! Edizioni
Collana: Frecce
Pubblicazione: febbraio 2017
Pagine: 247
Prezzo: 15.00€

Sinossi.
Il sogno di Lorenzo è sempre stato quello di diventare un telecronista sportivo, fin da quando piccolissimo commentava da solo le partite dei Mondiali. Ma a ventisette anni si deve scontrare con la dura realtà del giornalismo italiano, lavorando quasi gratuitamente per due testate free pass. Quel poco che prende gli basta appena per pagare l'affitto di un appartamento a Roma nel quartiere di San Lorenzo che divide con l'amico Mario, un nullafacente che vive sulle spalle dei genitori.
Tutto sembra cambiare quando una sera conosce casualmente Federica, cominciando con lei un rapporto basato su un'intesa incredibile e che pare destinata a durare; ma la decisione della ragazza di andare a studiare a Londra fa crollare quelle certezze che con fatica Lorenzo era riuscito, per una volta, a costruirsi.
Come Dennis Bergkamp o l'amore ai tempi del giornalismo sportivo precario è uno sguardo ironico sull'incertezza giovanile dei nostri tempi. Un testo originale che ruota intorno all'amore, l'amicizia, i film, la musica e, naturalmente, il calcio.

Recensione

Lorenzo, fin da piccolo, ha la passione per il calcio. Sin da bambino infatti immagina di fare il telecronista sportivo, raccontando con parole e sentimento le partite della sua squadra preferita, e non solo. Lorenzo diviene un giovane uomo costretto, all'età di ventisette anni, a scontrarsi con l'incertezza di un futuro senza prospettive, con la passione per il calcio in tasca, alla ricerca di un lavoro che possa potarlo a realizzare, finalmente, il grande sogno della sua vita.

lunedì 21 agosto 2017

Recensione - La musa della notte di Sara Simoni


La musa della notte
di Sara Simoni

Prima pubblicazione 2 maggio 2017. 
Libro in brossura disponibile su Amazon e Giunti al Punto (ISBN 978-1543235470), 9,35 €. E-book disponibile su Amazon e Giunti al Punto (ASIN: B06X1BT4JX), Kobo, InMondadori, LaFeltrinelli, Smashwords (ISBN 978-1370182411), 1,88 €. 

Sinossi.
L'attrazione tra una strega e un inquisitore può avere conseguenze fatali. 
In una Milano piena di incanto e di mistero, due fazioni sono impegnate in una lotta segreta da un tempo antichissimo: le streghe, donne dotate di terribili poteri magici, e i loro cacciatori naturali, gli inquisitori, uomini che di generazione in generazione si tramandano il compito di proteggere la popolazione dalla magia. Ma qualcosa comincia a cambiare quando nelle aule di un’università la strega Viviana e l’Inquisitore Arturo si incontrano come due normali studenti. L’attrazione è forte, ma né Viviana né Arturo possono dimenticare chi sono e da dove vengono. Un'avventura appassionante in cui la magia e l'amore si intrecciano con un fitto tessuto simbolico. 
“Ci vorrebbe tanta più forza di quella che noi abbiamo per non farci del male.” 

Recensione

Viviana vive a Milano in una famiglia di sole donne. Quella che all'apparenza la ragazza vive è una quotidianità tranquilla, come quella di tante altre, ma quello che in realtà nasconde è un segreto inconfessabile: Viviana infatti è una strega così come tutte le donne della sua famiglia con terribili quanto potenti poteri magici.
Contemporaneamente Arturo, giovane dall'animo inquieto, viene di una famiglia di Inquisitori che hanno il compito di proteggere la popolazione dalla magia delle streghe.

sabato 19 agosto 2017

Segnalazioni Noir Fratelli Frilli Editori

La bambola del Cisternino
Un'indagine del commissario Botteghi
di Diego Collaveri

Fratelli Frilli Editori
Pagg: 300
Collana: I Tascabili Noir
€12,90
Isbn 9788869432002

Sinossi. Livorno. L’omicidio di una vecchia prostituta nei pressi del Cisternino risveglia nel commissario Botteghi ricordi sepolti dell’infanzia, tanto da divenire quasi una questione personale. Frustrato per gli scarsi risultati, non molla l’indagine neppure quando il Questore gli impone un caso più risonante. Un imprenditore edile, autore di importanti restauri storici della città, è stato trovato morto nel parco di Villa Corridi. Tra regolamenti di conti, inseguimenti nei sotterranei della città, un misterioso killer e un vecchio traffico di droga, le due indagini finiranno per intrecciarsi tra loro in un sottile gioco di parti, così inaspettato da mettere a dura prova le capacità investigative di Botteghi. Riuscirà il commissario a scoprire l’incredibile verità nascosta all’ombra dell’antico acquedotto Leopoldino? Un malinconico viaggio attraverso storie di vita cui non è concessa redenzione, cullati dalla melodia di una famosa canzone degli anni ’60.

Diego Collaveri, nato a Livorno il 27/02/1976, dal 1992 al 2000 ha lavorato in campo musicale, collaborando con EMI Music. Nel 2000 si confronta con la scrittura nel circuito dei concorsi di poesia e narrativa, da cui ottiene riconoscimenti e le prime pubblicazioni. Nel 2001 si dedica alla sceneggiatura per la commedia teatrale e l’anno successivo per il cinema breve, per poi arrivare alla prima regia con cui vince il concorso Minimusical indetto da “La Repubblica” e Fandango, con cui successivamente collaborerà. Ha seguito un percorso didattico/formativo con vari registi italiani (Paolo Virzì, Davide Ferrario, Ruggero Deodato, Francesco Falaschi, Umberto Lenzi), studiando anche storia della cinematografia, mentre lavorava con alcune compagnie di musical. Nel 2003 fonda la Jolly Roger productions, etichetta indipendente per produzioni video. Nel 2006 viene invitato dall’Universtià di Pisa, dipartimento Cinema Musica Teatro, nell’ambito del seminario “il cinema classico Hollywoodiano”. Nel 2009 viene inserito nell’Enciclopedia degli Scrittori Contemporanei. Nel 2013 alcuni suoi racconti noir sono apparsi sul settimanale “Cronaca Vera”. Dal 2014 collabora con LaTelaNera.com come critico cinematografico. Da gennaio 2015 è tra i docenti della Scuola di Scrittura Carver di Livorno con il corso di sceneggiatura e storia del cinema “Scrivere per il cinema”. Nel genere noir è autore per la Fratelli Frilli Editori di L’Odore Salmastro dei Fossi (2015), de Il Segreto del Voltone (2016) e della serie Anime Assassine.


venerdì 18 agosto 2017

5 libri che non sono il mio genere ma mi incuriosiscono | 5 cose che




Buongiorno Twinslettori!!
Sembrava si fosse allontanato e invece il caldo è tornato a farci visita...che carino!
Comunque, veniamo al dunque! (Tiè, pure la rima)
Torna puntualissimo come sempre l'appuntamento con 5 cose che. Oggi vi mostro 5 libri che non sono il mio genere ma mi incuriosiscono.
Penso che sia normale che tutti i lettori, anche quelli più onnivori, abbiamo alcuni generi verso cui non nutrono particolare empatia. Come qualcuno saprà (e vedrà dalle recensioni) l'horror e la fantascienza sono due generi di cui raramente leggo libri, si tratta proprio di eccezioni. 3 dei libri della lista fanno parte di queste due categorie, gli altri 2 invece, sono di due generi che mi capita di leggere qualche volta ma che, forse, mi piacerebbe leggere di più.




giovedì 17 agosto 2017

Recensione - Trauma di Alessandro Petrelli




Trauma
di Alessandro Petrelli

Editore: Lettere Animate Editore
Pagine: 216
Prezzo Ebook: 2.99€

Sinossi.
Lecce, 2015. E' il 18 aprile quando Vanessa e Federico organizzano uno scherzo di cattivo gusto ai danni di Vincenzo, un ragazzo introverso, già vittima in passato delle loro angherie. E' il 12 maggio quando Vincenzo, in seguito a un incidente stradale, si risveglia non ricordando nulla degli ultimi trenta giorni. La storia di sviluppa su piani temporali diversi. Nel presente, Vincenzo andrà alla ricerca di una verità frammentaria e resa opaca da personaggi inquietanti e da tragici avvenimenti la cui unica chiave di lettura giace nei recessi oscuri e inaccessibili di un trauma.
Potrà fidarsi del ragazzo sconosciuto che gli dirà di aver fatto amicizia con lui prima dell'incidente? E chi sono i nuovi vicini di casa dall'aria misteriosa? Cosa hanno fatto Vanessa e Federico? Sarà il passato a giungere in soccorso e a dissolvere i nodi di una realtà apparentemente priva di logica, ricostruendo la reale dinamica dei fatti e ricongiungendosi al presente e ai suoi retroscena come il pezzo mancante di un puzzle.


Recensione


La parola  Trauma deriva dal greco e significa "ferita". E' un termine utilizzato in medicina con vari significati:

- Trauma fisico: è una lesione dell'organismo causata dall'azione, dannosa e improvvisa, di agenti esterni. Come esempio di trauma si possono elencare le fratture, il trauma cranico, l'ustione, la causticazione, la contusione. - Trauma cranico: in inglese Traumatic Brain Injury, denominato anche lesione intercranica o semplicemente lesione della testa, avviene quando un trauma improvviso causa danno celebrale. - Trauma psicologico: si ha come conseguenza di un evento con caratteristiche tali da interrompere la continuità normalmente avvertita da un soggetto tra esperienza passata ed intenzionalità. Per essere chiamato "traumatico" l'evento deve produrre nell'individuo un'esperienza vissuta come "critica", eccedente cioè l'ambito delle esperienza normalmente da lui prevedibili e gestibili.
E' un trauma quello che Vincenzo ha vissuto a causa dell'incidente automobilistico che lo ha coinvolto in prima persona. E' il 12 maggio e Vincenzo si è risvegliato non ricordando nessun dettaglio dei trenta giorni trascorsi prima dell'incidente.
La storia si sviluppa tra presente e passato, alla ricerca di una sconvolgente verità per comporre il pezzo mancante, la dinamica che ha cambiato per sempre la vita dell'introverso Vincenzo.
In passato infatti il giovane è stato vittima di scherzi terribili quanto dannosi a causa di un gruppo di sbruffoni, capitanati dal cattivissimo Federico e dall'innamorata Vanessa.
Vincenzo non sa cosa è successo realmente, qual è stato il momento che lo ha reso ancora più insicuro di quanto non sia mai stato fin da piccolo.

mercoledì 16 agosto 2017

www Wednesday #103





Ciao lettori!!
Dopo qualche giorno di pausa, si torna attive!
E lo facciamo con la rubrica del Mercoledì...come procedono le nostre letture?
                   
                                     

           
    (What did you recently finish reading?)

        
  
Ho letto Anna con tutti di Alessandra Alioto e Rosalba Repaci, una nuova indagine del maresciallo De Scalzi che vede come protagonista Anna, donna fragile che ha subito violenze e minacce che hanno reso la sua vita complessa. 
Seconda lettura della settimana La musa della notte di Sara Simoni primo volume di una saga fantasy ambientata a Milano tra streghe, inquisizione e sentimenti. Presto la recensione.
Ho letto Ed ero contentissimo di Bianca Marconero, il prequel del romanzo che sto per terminare.