mercoledì 29 marzo 2017

Recensione - Senza fare rumore di Rosa Campanile


Senza fare rumore
di Rosa Campanile

Serie: Sweet Surrender #1
Editore: Self-publishing
Genere: Contemporary Romance
Pagine: 388
Euro: 1,99 (ebook)
Presto disponibile in cartaceo
Data di uscita: 21 Marzo 2017

Trama. “A te hanno spezzato il cuore. Il mio, invece, l’hanno preso e portato via con la forza.”
Bastano cinque parole pronunciate dalla donna che credeva di amare per far sì che la vita di Tyler Keyes venga stravolta e il suo cuore si spezzi in due. La stessa notte, ma a settecento miglia di distanza, la parte migliore della vita di April Holland scompare per sempre per colpa di una tragica fatalità. Alla ricerca di una nuova prospettiva di sé, Tyler parte in un viaggio on the road. April, invece, nel tentativo di colmare il vuoto che ha dentro, volta pagina nel modo più sbagliato possibile.
Il caso farà incrociare le strade dei due ragazzi, e complice un’attrazione a cui è difficile resistere, Tyler e April si legano l’uno all’altra. Ma il destino non ha ancora terminato con loro. Qualcosa che non si aspettano accadrà. Qualcosa che li porterà a realizzare che non c'è resa più dolce di quella dell'amore. 


Recensione

Accolgo sempre con molto piacere le proposte di lettura da parte delle "colleghe" bookblogger, so che oltre ad essere autrici, sono anche grandi lettrici e per questo curano particolarmente i propri lavori. Rosa Campanile, con il suo romanzo Senza fare rumore, conferma in pieno questo mio pensiero. Rosa gestisce il blog Briciole di parole e questo di cui vi parlo oggi è il suo secondo romanzo, il primo della serie Sweet Surrender. 

I personaggi principali del romanzo sono Tyler ed April ma il vero protagonista è il dolore, i cambiamenti che stiamo chiamati ad affrontare quando ci troviamo, inaspettatamente, in situazioni difficili e la nostra risposta a queste situazioni.
La vita di Tyler ed April cambia in modo drastico un giorno di Ottobre. Sembra tutto procedere nella normalità che caratterizza la loro quotidianità ma, nello stesso giorno, perderanno per sempre qualcuno molto importante nella loro vita. Ma April e Tyler non si conoscono, vivono infatti a km e km di distanza. 
April, in un tragico incidente, perde una persona a lei molto cara e Tyler, riceve da Jane, la donna con cui condivide la sua vita da ormai 7 anni, una dichiarazione che mai si sarebbe aspettato e in men che non si dica, rimane solo. Per entrambi il colpo è molto forte ed ognuno reagisce in un modo che, in un primo momento, può sembrare diverso ma in realtà sono molto più simili di quanto possa sembrare. 
April non trova più il senso di continuare a vivere la stessa vita di prima, nel suo cuore c'è un vuoto che niente e nessuno riuscirà mai a colmare, per questo cambia drasticamente il suo modo di fare, partendo da quello che può essere visibile a tutti, il suo aspetto esteriore per arrivare poi agli aspetti più importanti della sua vita, in primo luogo l'università. April è una ragazza modello e la prima cosa che fa è quella di abbandonare gli studi, quasi come se fosse un segnale di ribellione. Ma il cambiamento più grande è quello che avviene dentro di sé che modifica anche il suo relazionarsi con gli altri.

Www...Wednesday #84



Buongiorno Twinslettori!!
Siamo a metà settimana  e facciamo quindi il punto della situazione sulle nostre letture.
Vi ricordiamo che fino a Venerdì potete partecipare al mini giveaway che abbiamo organizzato per i due anni del blog, potete trovare maggiori info qui


      
                                                 

What did you recently finish reading?
(Cosa hai finito di leggere recentemente?)

                                      
               
Ho letto Ferion Cuore vs Acciaio di Francesco Maneli. Un romanzo fantasy dai personaggi e dalle ambientazioni magiche, fatto di avventura, guerra e amore.
Ho letto Senza fare rumore di Rosa Campanile, mi è piaciuto molto, ottimi i personaggi principali che hanno reso molto emozionante la storia e ho terminato anche Il grande Gatsby di F. Scott Fitzgerald per la challenge/gruppo di lettura Una blogger per amica, una rilettura che mi ha permesso di cogliere diverse sfaccettature, sfuggite alla prima.


martedì 28 marzo 2017

Segnalazioni Noir - Fratelli Frilli Editori


La superba illusione
di Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini

Editore: Fratelli Frilli Editori
Collana: I Tascabili Noir
Pagg.: 180
Isbn: 9788869431838

Prezzo: €10,90 Isbn 

Sinossi. Michele Astengo lavora come investigatore privato a Genova. Vive la sua routine sbarcando il lunario tra pedinamenti di un marito fedifrago o dello scapestrato ragazzo di qualche famiglia bene. Lavoretti non troppo impegnativi, tutti molto noiosi e spesso anche poco pagati. A cambiare le cose, ci pensa una vecchia conoscenza, Matteo Barisone, suo amico di infanzia. Un armatore, un uomo di successo, che chiede ad Astengo di saldare un vecchio debito, legato alla loro movimentata giovinezza. Barisone gli chiede di recuperare con massima discrezione delle foto compromettenti che lo riguardano. Il reporter dei VIP Fabrizio Re lo sta ricattando. Astengo accetta e ben presto si trova invischiato nel patinato mondo del gossip, tra mondanità e finzione, starlette e agenti senza scrupoli, in una indagine che lo porterà a caro prezzo a fare i conti con un passato che aveva messo solo da parte, ma che non aveva mai dimenticato. Niente è quel che sembra, in questa storia a cui fa da sfondo una Genova abulica, sonnecchiante, che si sveglia ogni giorno con nessuna voglia di fare, proprio come Michele Astengo. 


Teaser Tuesdays #79





    Ciao Twinslettori!!

    E' Martedì e quindi diamo uno sguardo alle nostre letture attuali grazie alla rubrica "Teaser Tuesdays"!!

    • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso 
    • Condividi un breve estratto da quella pagina 
    • Attenzione a non fare spoiler! 
    • Riporta anche il titolo e l'autore del libro così che i lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto

    Sto leggendo La mia vita non proprio perfetta di Sophie Kinsella, una lettura leggera e poco impegnativa. Lo stile, come sempre, è semplice e la lettura risulta estremamente scorrevole.


    Non ho mai visto nessuno barcollare letteralmente dallo choc.
    Ma Alex lo fa. Appena mi vede, barcolla. Vacilla, proprio. (Per essere sincera, in quel momento cammina in discesa su un pendio erboso, e magari questo c'entra qualcosa.)
    Siamo nell'unico pezzetto di giardino vero e proprio che abbiamo alla fattoria, in pratica un pratino e qualche aiuola, con una discesa che porta al campo dove ci sono le yurte. E' qui che accogliamo i glampers per il tè di benvenuto. Si vede che Biddy ha fatto la stessa cosa con Alex.
    <<Gesù.>> Si togli gli occhiali da sole e mi fissa stringendo gli occhi e riparandosi la fronte con una mano. <<Katie. Cioè, Cat. Cioè...sei proprio tu?>>

    lunedì 27 marzo 2017

    A ruota libera - Il mio gruppo teatrale #giornatamondialedelteatro


    Giugno 2011. La mia migliore amica mi propone "Vogliamo organizzare uno spettacolo teatrale per raccogliere dei fondi, sei dei nostri?" Ed io, la persona più timida che io conosca, rispondo: "Certo, io faccio il suggeritore!" 
    Mai, mai e poi mai avrei pensato a tutte le grandi emozioni e a tutti i cambiamenti in me, che ha portato quel mio "si" titubante...molto titubante!

    Oggi, 27 Marzo, è la giornata mondiale del Teatro. Dato che nel blog parlo delle mie più grandi passioni, ho voglia di condividere con voi anche questa mia parte. Già in qualche articolo ho accennato al fatto di far parte di un piccolissimo gruppo teatrale, soprattutto ultimamente, dato che sto cercando di rendere più personale il blog.

    Il 7 Luglio 2011 il primo incontro, eravamo in 3! Scegliamo il copione e ci mettiamo alla ricerca degli altri ragazzi che avrebbero avuto i ruoli mancanti nella commedia. Giusto un paio di settimane e il gruppo dei 7 che avrebbe solcato i palchi d'Italia era pronto! 
    In realtà l'unico palco che vedevamo nel nostro futuro prossimo era il palchetto dei giardinetti del nostro piccolo paese! Ma a noi non importava, l'essenziale era arrivare preparati alla sera dello spettacolo, fissata per Domenica 4 settembre. L'estate passa veloce e la sera della prima arriva quasi senza accorgercene. Più carichi che mai, montiamo la scenografia, le luci e l'impianto audio...siamo pronti! E...la pioggia pure! 
    Ma non ci scoraggiamo e rimandiamo lo spettacolo a due settimane dopo, il 18 Settembre. Questa volta, seppur con qualche nuvolone nero e minaccioso a farci compagnia dall'alto, tutto fila liscio e riusciamo ad arrivare alla chiusura del sipario senza nessun intoppo.
    Non si può esprimere a parole le emozioni provate, soprattutto prima e dopo lo spettacolo. Durante sei talmente concentrato che non pensi a nient'altro, pensi alle battute da dare, a riprendere quelle che si lasciano per strada, a cercare di esprimerti il più naturale possibile. 
    Il minuto più brutto e più bello allo stesso tempo è il minuto prima di entrare in scena. 60 secondi in cui, può esserci il caos intorno ma l'unica cosa che ascolti è il tun tun, martellante del tuo cuore. Ansia ed adrenalina, insieme, in un mix esaltante!
    Ed è ancora, sempre così!

    New Entries #16: gli ultimi arrivati nella nostra libreria!!

    Buongiorno Twinslettori e buon Lunedì! 
    Com'è andato il weekend? Da noi, tranne per sabato sera in cui c'è stato un bel diluvio, sono stati due giorni decisamente primaverili! Yes! 
    Vi ricordo che fino a Venerdì potete partecipare al giveaway che abbiamo organizzato per i due anni del blog, potete trovare il post relativo qui.
    Voglio iniziare la settimana mostrandovi tutti i nuovi arrivati nella nostra libreria, i cartacei e gli ebook che abbiamo preso nell'ultimo periodo, dopo l'ultimo post di questo tipo.


    Cartacei
    I primi due libri cartacei che abbiamo recuperato sono stati Jane Austen Book Club di Karen J. Fowler ed Il seggio vacante di JK Rowling. Ma...quanto è brutta la copertina del primo libro?! xD Spero che il libro si riveli diversamente, certo non nutro altissime aspettative ma un libro su zia Jane mi cattura sempre! Non sono riuscita ancora a leggere nessun libro della Rowling al di fuori della saga di Harry Potter, avendo trovato quest'edizione a 5€ avrei mai potuto lasciarla sugli scaffali?!



    L'unico invio cartaceo da parte di una casa editrice è stato Morte a San Siro di Alessandro Bastasi, edito Fratelli Frilli. Debora lo ha già letto e potete trovare la sua recensione qui.

    venerdì 24 marzo 2017

    5 cose che - 5 elementi essenziali che valuto nell'acquisto di un libro



    Buongiorno Twinslettori!!
    E' Venerdììì non mi rompete i co....ehm! Avete capito, no?!
    Siamo tornati con un nuovo, puntualissimo, appuntamento con la rubrica 5 cose che.
    L'argomento di oggi è leggermente diverso dal solito, si parla di libri ma, niente titoli! Oggi vi mostro 5 elementi che valuto nell'acquisto di un libro!

    Entrare in libreria, fisica o digitale che sia, è facile. Ma uscire da lì con solo qualche libro è molto molto molto difficile. Quando entri sembra che tutti i libri ti dicano "comprami", "comprami", "no, prendi me", "non li ascoltare, sono io quello giusto!", ma tu sai che per il tuo bene, per quello degli scaffali della tua libreria (lo spazio di memoria sul kindle!) e per il tuo portafoglio, dovrai fare delle scelte! 
    E così, ogni volta, succede che la mia metà impulsiva che chiameremo oddiodevoavervituttiveniteconmelibridelmiocuore e quella più razionale che chiameremo sonopovera, instaurano tra loro un dialogo il più cordiale possibile per giungere pacificamente ad una conclusione. 


    1. De che stamo a parlà?

    La prima cosa che guardo, la più importante di tutte: la trama, l'argomento. Se giro in libreria e mi colpisce un libro, che sia per la copertina o perché è di un particolare autore, zan, volto il libro e leggo la trama, se mi convince potrei dargli una possibilità, se non mi convince può rimanere sullo scaffale. Vale lo stesso anche per gli acquisti online, la prima cosa che valuto è l'argomento!

    2. Quanto me costi?

    Altro elemento importante, probabilmente avrei dovuto metterlo anche al primo posto: il prezzo. No, non sono taccagna e se potessi spenderei ogni mio centesimo in libri ma, non avendo finanze illimitate, valuto molto accuratamente questo aspetto durante lo shopping libresco. Se anche voi siete lettori seriali, anche voi probabilmente sarete sostenitori della regola secondo cui "prezzi bassi=più libri", o no?! Volete mettere l'uscire dalla libreria con 2 libri a 7€ invece di un solo, misero libero a 15€?!
    Certo ci sono le dovute eccezioni (vedi Storie della buonanotte per bambine ribelli) ma, nella mia/nostra libreria, sono veramente pochissimi i libri al di sopra dei 15/16€. In genere aspetto offerte, edizioni economiche o il buon libraccio e/o siti di scambio. Quando decido di prendere un libro, soprattutto online, faccio un giro di siti, quindi di possibilità, ad esempio chiedendomi "posso prenderlo usato?" Oppure, soprattutto per quanto riguarda i classici, prendo in considerazione diverse edizioni dello stesso libro...ecco perché i libri della Austen che ho sono tutti di edizioni diverse xD